Fruttiamo nel sociale

La nuova campagna a favore dei poveri di Bethel Italia passa da Bologna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

L'Associazione di Promozione Sociale Bethel Italia, dispone una grande raccolta alimentare nell'arco della giornata di sabato 9 giugno presso il supermercato Carrefour in via Don Sturzo 37 a Bologna. L'iniziativa benefica si inserisce nel quadro di “Fruttiamo nel sociale”, una vasta campagna di raccolta e distribuzione alimentare lanciata da Bethel a livello nazionale e che punta ad aiutare le fasce di popolazione più indigenti. Dalla fine del 2017, avvalendosi della legge 166/2016 contro lo spreco alimentare, la filiale emiliana dell'Associazione Bethel aiuta i nuclei indigenti della regione organizzando una distribuzione periodica di beni alimentari e cassette di frutta e verdura. In pochi mesi sono state donate 4332 cassette a famiglie bisognose e associazioni Onlus del territorio. Che cosa è Bethel Italia? Presieduta da Vanni Bondesan, Bethel è un'Associazione senza scopo di lucro fondata a Foggia. Nel giugno 2017 ha ottenuto il riconoscimento come ente di beneficenza. E’ presente in ben 14 Regioni d’Italia, ha ricevuto sei patrocini regionali ed aiuta 6000 famiglie indigenti ogni mese. Si ispira ai principi della solidarietà umana e ai valori cristiani e si prefigge come scopo principale il sostegno alla popolazione con disagio sociale ed economico, attraverso la cooperazione con associazioni, enti e gruppi locali, nazionali e internazionali. Campagne in corso di Bethel Emilia In Emilia, l'Associazione si prefigge di compiere una serie di iniziative dall'alto valore sociale in diversi ambiti. Con il progetto “Clochards”, Bethel ha stretto accordi con altri enti benefici e ristoratori i quali donano a fine giornata pizza calda che i volontari di Bethel distribuiscono ai senza-tetto. La“Missione Cristiana Libertà” di Modena contribuisce invece alla distribuzione di bevande e altri generi di conforto. Progetti in divenire di Bethel Italia/Emilia-Romagna In prospettiva la filiale emiliana dell'Associazione Bethel ha in cantiere una serie di iniziative nel settore sociale, con finalità di solidarietà, sostentamento e programmazioni etico sociale. Nelle carceri d'Italia con il progetto “Cineforum alle case circondariali”, Bethel si prefigge come obiettivo quello del reinserimento dei detenuti attraverso dei laboratori teatrali e l'assistenza alle loro famiglie. In ambito oncologico-pediatrico, Bethel ha lanciato un progetto a favore dell'inserimento della “Clownterapia” e della rappresentazione dei mimi nelle corsie degli ospedali. Sempre in ambito medico la filiale emiliana di Bethel promuove le campagne nazionali “Una persona povera si ammala” e “Un farmaco per la vita”, entrambe pensate per salvaguardare la salute dei meno abbienti. Info e contatti: Carmelo Santese, delegato Bethel Italia, membro del Comitato Direttivo Bethel Italia e del Comitato Regionale Bethel dell'Emilia-Romagna. Tel.: 3914226858

Torna su
BolognaToday è in caricamento