Ricercato portato in caserma per identificazione: scappa nuovamente

Cittadino bosniaco colpito da ordine di carcerazione intercettato dai carabinieri per le strade di Bologna viene portato in caserma. Ma approfittando del trambusto per dei lavori in corso, riesce a far perdere nuovamente le sue tracce

Un cittadino bosniaco colpito da un ordine di carcerazione è ieri stato intercettato dai carabinieri per le strade di Casalecchio di Reno. Condotto in caserma per le operazioni di identificazione, però, il ricercato è riuscito a sgattaiolare via, in barba ai militari.

Lo straniero era stato fermato ieri mattina dai militari per un controllo - e trovato sprovvisto di documenti - è stato condotto in commissariato per procedere alle consuete operazioni di fotosegnalamento ed identificazione. Una volta giunto presso la Compagnia Bologna Borgo Panigale di via Emilio Lepido, approfittando anche del trambusto causato da una serie di lavori in corso che riguardavano il rifacimento del muro perimetrale, il malvivente è riuscito ad allontanarsi facendo perdere le sue tracce.

Le verifiche condotte nelle Banche Dati del Ministero dell’Interno hanno consentito di accertare la ragione dei timori di essere compiutamente identificato: nei suoi confronti era pendente un ordine di carcerazione di un anno e quattro mesi per un cumulo pene di vari reati. Sono in corso ricerche per il suo rintraccio.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento