Oggi i funerali del piccolo Gianlorenzo, a Bologna è lutto cittadino

Il capoluogo felsineo porge l'ultimo saluto al piccino strappato alla vita tragicamente cadendo dal carro di Carnevale

Oggi Bologna piange un figlio che non c'è più. E' stato infatti proclamato lutto cittadino in occasione dei funerali del piccolo Gianlorenzo Manchisi, il bimbo morto inseguito alla terribile caduta dal carro di Carnevale, avvenuta lo scorso martedì grasso, in via Indipendenza. Per le esequie del piccino, 2 anni mezzo, è stata scelta la chiesa di San Giuseppe Cottolengo. A celebrare la messa, l'arcivescovo Matteo Zuppi.

Folla e commozione hanno accolto il feretro. All'ingresso della chiesa è il sorriso del piccolo, in uno degli ultimi scatti che lo ritrae vestito da super eroe, ad accogliere i partecipanti.

Morte Gianlorenzo: un minuto di silenzio

Minuto di silenzio, nel pomeriggio di oggi, in Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna in memoria del piccolo. In occasione del funerale del bambino, alle 15.15, come previsto, anche i lavori del parlamentino regionale si sono fermati per rendere omaggio a Gianlorenzo.

Morte del piccolo Gianlorenzo: sotto esame il carro di Carnevale

Intanto proseguono le indagini intorno al tragico incidente. Non solo le ringhiere, forse troppo larghe, e il collaudo. Sotto la lente dei Carabinieri di Bologna che stanno indagando sulla morte del piccino c'è anche, a quanto si apprende, la copertura delle ruote del mezzo.

Stando a quanto ricostruito finora dagli investigatori sulla dinamica dell'incidente, dunque, il bambino si sarebbe seduto sulla ringhiera e poi 'piegato a libro', e quando è caduto avrebbe fatto una sorta di capriola che, complice anche l'assenza di una copertura rigida, l'ha fatto finire sotto il carro, proprio davanti a una delle ruote.

VIDEO| Morte Gianlorenzo, indagini scientifiche sul carro di Carnevale

Fascicolo in Procura sulla morte di Gianlorenzo: da lesioni a omicidio colposo

Dopo la morte del piccolo Gianlorenzo  il fascicolo aperto dalla Procura di Bologna si era trasformato da lesioni colpose a omicidio colposo contro ignoti. "Abbiamo chiesto ai Carabinieri di attivarsi - aveva spiegato il Procuratore capo Giuseppe Amato - per far sì che i carri che dovessero essere utilizzati non presentino situazioni di insidiosità che con tutta evidenza presentava questo carro, perché era caratterizzato dalla possibilità di un'uscita laterale per un corpo piccolo come quello del bambino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Rivoluzione orari della 'movida', parte esperimento. Lepore: "Cercheremo di dettare una nuova tendenza"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Accoltellamento sul treno: due feriti, treni in ritardo

Torna su
BolognaToday è in caricamento