rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Budrio / Via Papa Giovanni XXIII

“Ti faccio toccare, sei bello": furti con la tecnica dell’abbraccio

Così due rumene hanno abbordato un 58enne a Budrio. Non si esclude che le due abbiano portato a termine altri furti analoghi

I Carabinieri della Stazione di Budrio hanno arrestato una 20enne e una 29enne, rumene, senza fissa dimora, per tentato furto con destrezza. 
Mercoledì mattina, un ciclista, 58enne di Budrio, ha telefonato al 112 dicendo di essere stato fermato in via Giovanni XXIII da due donne che, con la scusa di volerlo abbracciare dicendogli: “Ti faccio toccare, ti faccio toccare…tu sei bello!”, avevano tentato di asportargli la collana in oro che indossava.

Poco dopo, una pattuglia dei Carabinieri ha intracciato le due, in compagnia di due uomini, a bordo di una Opel Astra, con targa straniera, in sosta nei pressi della Stazione Ferroviaria di Budrio. Ad arresto eseguito, la 20enne e la 29enne, di fatto incensurate, sono state rimesse in libertà su disposizione dell’Autorità Giudiziaria (Art. 121 delle disposizioni attuative del c.p.p.).

Gli inquirenti ipotizzano che le due siano responsabili di altri episodi simili, come quello successo a Rapallo, dove i Carabinieri del luogo stanno indagando per risalire alle autrici di un furto con destrezza commesso nei confronti di un cittadino che aveva visto fuggire due donne a bordo di un’auto, la cui targa corrispondeva proprio a quella dell’Opel Astra controllata a Budrio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ti faccio toccare, sei bello": furti con la tecnica dell’abbraccio

BolognaToday è in caricamento