Cronaca

Furti in appartamento a Imola: i colpi a febbraio, ieri gli arresti

La refurtiva, nascosta in due "covi" ubicati nel centro di Forlì è stata alla fine recuperata e riconsegnata. Oltre ai furti in casa, di mira anche un autolavaggio

Almeno tre furti in appartamento a Imola un laptop rubato da un autolavaggio con continui spostamenti da e verso Forlì. L'attività investigativa della Squadra Mobile di Forlì e del Commissariato di Polizia di Imola hanno condotto all'arresto di tre persone (una per droga) e all'espulsione di altre due.

La refurtiva, che era custodita un due "covi" ubicati nel centro storico di Forlì, è stata recuperata e gli oggetti rubati sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari. 

L'operazione della Squadra Mobile di Forlì, diretta dal dirigente Mario Paternoster, ha permesso alla fine di stanare due cugini di nazionalità albanese, entrambi nullafacenti e con qualche precedente alle spalle, indagarne altri due ed espellere dal territorio nazionale altri due fratelli, anche loro originari dell'Albania. Nell'ambito della stessa attività si è proceduto anche all'arresto di uno spacciatore albanese.

TUTTO COMINCIA CON ALCUNI CONTROLLI. Tutto ha avuto inizio quando i poliziotti in borghese hanno controllato un 24enne ed un 23enne irregolare in Italia, espulso nell'immediatezza dei fatti. Il primo nascondeva nel giubbotto un cacciavite. Nel suo telefonino sono stati trovati dei messaggi che facevano intendere il suo presunto coinvolgimento in furti e attività legate al mondo dello spaccio di droga. Tenuto sotto controllo, il 24enne era solito raggiungere Imola nelle ore serali insieme ad un connazionale di 21 anni, per poi rientrare a Forlì alle prime luci dell'alba.

RIPETUTI FURTI IN APPARTAMENTO A IMOLA. Nel mese di febbraio gli investigatori hanno accertato almeno tre furti nella località bolognese: nella nottata tra il 13 e il 14 da un'abitazione era sparita una city bike da uomo, nella notte tra il 18 e il 19 da un'altra abitazione del centro storico erano stati rubati una macchina fotografica digitale, indumenti, due orologi, monili in oro e in argento; mentre nella nottata tra il 27 e il 28 nel mirino era finito un autolavaggio, dal quale era sparito un computer portatile.

Seguendo i due cugini, gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, insieme ai colleghi del Commissariato di Polizia di Imola, hanno arrestato anche un altro albanese, regolare col permesso di soggiorno, trovato con un chilo di marijuana e 12,5 grammi di cocaina. Con loro vi era anche un altro 24enne, arrivato in Italia il primo marzo, colpito da un provvedimento di espulsione per pericolosità sociale ed accompagnata all'aeroporto di Verona per il rimpatrio. Si tratta del fratello del 23enne espulso in occasione del primo controllo.  Le indagini proseguono per chiarire se il sodalizio abbia commesso altri furti in Romagna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in appartamento a Imola: i colpi a febbraio, ieri gli arresti

BolognaToday è in caricamento