Medicina, furti a raffica: presi due giovanissimi "topi d'appartamento"

Giravano a bordo di due bici rubate trascinando sacchi della spazzatura pieni di oggetti trafigati da alcune abitazioni in via Del Piano

La refurtiva

Furti in appartamenti a Medicina: nei guai due giovani ladruncoli. Hanno 17 e 18 anni, i "colpi" un probabile passatempo per uccidere la noia.

I due sono stati pizzicate nella notte di sabato scorso da una pattuglia di militari impegnata in un servizio perlustrativo a largo raggio. I due giovani sono stati notati, a bordo di due biciclette, mentre transitavano lungo via San Vitale con alcuni sacchi della spazzatura sulle spalle.

Insospettiti gli agenti hanno deciso di procedere al controllo e, oltre ad appurare immediatamente che si trattava di due giovani Moldavi, un 18enne e un 17enne, entrambi clandestini sul territorio, hanno scoperto che all’interno dei sacchi e degli zaini che i due indossavano, vi erano vari attrezzi da lavoro e diversi generi alimentari di cui non sapevano giustificare il possesso.

Avviata una serie di accertamenti, si è risalito alla illecita provenienza, sia delle due biciclette, sia del materiale trasportato, tutto frutto di una serie di piccoli furti in abitazione appena perpetrati dai due giovani in via Del Piano a Medicina (BO), ai danni di 4 abitazioni.

Per il maggiorenne Moldavo, sono quindi scattate le manette, per il minore, in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria, si sono aperte le porte di un centro di prima accoglienza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

Torna su
BolognaToday è in caricamento