rotate-mobile
Cronaca Medicina

Furti per mesi alla stazione di servizio: benzinaio mangia la foglia, dipendente nei guai

Rifornimento a 'scrocco' per sé e gli amici: scattano denunce per furto e ricettazione

Oltre 7mila euro di carburante per sé e per gli amici, per mesi. Di questo è accusato il dipendente di un distributore di benzina nei dintorni di Medicina. Per il 'furbetto' è così scattata una denuncia per furto. 

Il tutto è iniziato dopo che il proprietario della stazione di rifornimento si è accorto di strani ammanchi. Segnalato il fatto ai carabinieri, è scattata una veloce attività investigativa che ha portato alla luce il piano furtivo.

Secondo le ricostruzioni dei miliari, infatti, il dipendente si sarebbe appropriato di alcune tessere di rifornimento delle quali si sarebbe servito per almeno tre o quattro mesi per fare carburante sia per il proprio mezzo che per quelli di alcuni conoscenti, dei quali sono state poi individuate le targhe. Diverse dunque le denunce scaturite al termine dell'indagine: il dipendente infedele risponderà di furto, i suoi  amici di ricettazione.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti per mesi alla stazione di servizio: benzinaio mangia la foglia, dipendente nei guai

BolognaToday è in caricamento