rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022

Furti in serie prelievi al bancomat: 4 in manette, bottino oltre 15mila euro|VIDEO

I risultati delle operazioni "Spesa sicura" all'interno e nei parcheggi dei supermercati. Le vittime prescelte sono donne e anziani. L'appello: "Massima attenzione alle persone e mai lasciare le borse in auto"

La Squadra Mobile della Questura di Bologna, con l'ausilio della Polfer Toscana ha eseguito l’Ordinanza del GIP del Tribunale che ha disposto la custodia cautelare in carcere nei confronti di quattro persone, tre cittadini algerini di 58, 51 e 59 anni, e un cittadini tunisino di 43, responsabili di numerosi furti aggravati commessi nei parcheggi dei supermercati cittadini, tutti pregiudicati e irregolari sul territorio italiano. 

L'indagine, coordinata dal pm Domenico Ambrosino, è partita tra febbraio e marzo del 2021, dopo i diversi episodi di furto nei pressi dei supermercati e all'interno dei centri commerciali di Bologna.

"Massima attenzione alle persone che ci avvicinano,  mai lasciare le borse e gli oggetti di valore nell'auto, anche per pochi minuti, e mai tenere i codici di accesso delle carte di credito nei portafogli", è l'appello del dirigente della Squadra mobile bolognese, Giuseppe Roberto Pitittto. 

Il modus operandi

La tecnica utilizzata va dalla foratura delle ruote, alla distrazione delle vittime prescelte, solitamente donne e anziani, con domande e informazioni, o anche il colpo mentre si riconsegnavano i carrelli o si riponeva la spesa nel bagagliaio.

Mentre uno di loro distraeva la vittima, facendole notare che le ruote della macchina erano sgonfie, i complici rubavano borse e altri oggetti di valore per poi fuggire. Molto spesso al furto seguiva il prelievo dagli sportelli bancomat. 

Le indagini

Gli agenti della Squadra Mobile - IV Sezione Contrasto al crimine diffuso, con appostamenti, analisi dei filmati e le importanti testimonianze delle vittime e dei testimoni, hanno individuato un gruppo di quattro soggetti, tutti con precedenti specifici per reati contro il patrimonio, resisi responsabili a vario titolo tra i mesi di febbraio e aprile del 2021 di almeno sei furti aggravati e due indebiti utilizzi di carte di credito. Gli arrestati sono ritenuti responsabili dei furti al centro commerciale Fossolo, 20 febbraio, all'Esselunga di via Guelfa, il 2 marzo, in due negozi il 25 marzo e il 6 aprile, all'Interspar di via dell'Industria, il 17 aprile, e in un negozio di Piazza Trento e Trieste, il 22 aprile. 

"Spesa sicura"

Le 4 misure cautelari eseguite sono parte di una ampia attività di indagine svolta nei mesi scorsi volta al 
contrasto del fenomeno dei furti nei pressi dei supermercati, denominata "Spesa sicura". 
Dal mese di febbraio del 2021, infatti, sono state denunciate 20 persone, 4 delle quali arrestate in flagranza, responsabili di furti aggravati nei pressi dei supermercati cittadini, in via Zanardi e a Castel Maggiore, per un bottino di oltre 20.000,00 euro complessivi. 

Tra le tecniche maggiormente utilizzate gli operatori di Polizia hanno riscontrato quella del furto di borse o portafogli all’interno dell’autovettura mediante sfondamento del finestrino. In altri casi, invece i ladri agivano 
all’interno delle corsie dei supermercati asportando portafogli dalle borse delle vittime, approfittando di un momento di distrazione.

Finta fioraia deruba nonnina, poi lascia 'segnale' sul muro per indicare la refurtiva ai complici

Intervista al capo della Squadra Mobile

Video popolari

Furti in serie prelievi al bancomat: 4 in manette, bottino oltre 15mila euro|VIDEO

BolognaToday è in caricamento