Cronaca Savena / Viale Dante Drusiani

Furto d'auto e droga: fuggono a piedi, uno crolla nella corsa e viene arrestato

Insospettiti da una vettura rubata e regolarmente parcheggiata nei pressi dei Giardini Margherita, i Carabinieri hanno aspettato i malviventi: un uomo in manette

Ieri sera, i Carabinieri hanno arrestato un uomo di origini marocchine per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e ricettazione. L’arresto è stato eseguito al termine di un’attività d’indagine nata dopo che gli stessi militari avevano scoperto che in viale Dante Drusiani, all’interno del parcheggio dei giardini Margherita, c’era una Volkswagen Golf di un cittadino del luogo a cui l’avevano rubata la scorsa settimana. Quello che ha insospettito i militari è stato che l’auto trovata era regolarmente parcheggiata e chiusa a chiave, come se qualcuno avesse avuto la premura di lasciarla in quel modo per tornare a prenderla in un secondo momento.

TORNANO A PRENDERE LA GOLF RUBATA NEL PARCHEGGIO: INCASTRATI. L’ipotesi maturata dai Carabinieri, che si erano appostati nei paraggi ad attendere il “proprietario”, si è dimostrata attendibile introno alle ore 20:30, quando tre giovani si sono avvicinati all’auto e uno di loro l’ha aperta con un telecomando a distanza. Gli investigatori dell’Arma sono intervenuti e i tre malviventi si sono dati alla fuga a piedi. Due sono stati raggiunti subito e fermati mentre il terzo ha cominciato a correre talmente forte che dopo qualche minuto a caduto a terra perché stremato dallo sforzo fisico. Quest’ultimo, prima di essere accompagnato in caserma per l’identificazione, è stato visitato dai sanitari a scopo precauzionale.

ARRESTATO PER DROGA. A finire in manette, però, è stato soltanto un marocchino trentunenne, visto mentre gettava a terra, col chiaro intento di disfarsene, un involucro di plastica contenente 8.9 grammi di hashish. L’arrestato era stato recentemente indagato per stupefacenti e sottoposto, dal Tribunale di Sorveglianza di Bologna, alla detenzione domiciliare, col permesso di assentarsi dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Gli altri due fermati, un marocchino ventitreenne senza fissa dimora e un italiano ventenne, residente a Monzuno (quello che si è sentito male durante la fuga), sono stati denunciati soltanto per ricettazione. La Volkswagen Golf è stata restituita al legittimo proprietario. Il trentunenne si trova nelle aule giudiziarie di via Farini, in attesa di essere processato col rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto d'auto e droga: fuggono a piedi, uno crolla nella corsa e viene arrestato

BolognaToday è in caricamento