Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Savena

Cercano ladri di bici, trovano spaccio di droga: due in manette

Recuperate due biciclette elettriche di cospicuo valore, ma i militari hanno trovato anche diversi grammi di sostanza

Tutto partito dalla ricerca di alcune bici rubate, ma nel corso delle indagini è spuntata parecchia droga. Per questo, un 42enne cittadino italiano e un 36enne cittadino messicano sono stati arrestati dai carabinieri di San Ruffillo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arresti, eseguiti con la collaborazione dei militari di Bologna Centro, sono partiti dalla segnalazione di un cittadino che, guardando le inserzioni pubblicitarie di un social network, aveva riconosciuto una delle tre biciclette elettriche di discreto valore, che gli erano state rubate di recente.

Ottenuto l’intestatario dell’utente che aveva pubblicizzato la vendita del velocipede, i militari sono andati a trovarlo nel bar della sua convivente, dove lui lavora. Informato della situazione, il 42enne ha riferito di non avere la bici, ma di averne pubblicizzata la vendita per conto di un amico.

Prima di andare via e continuare la ricerca della refurtiva, i militari, conoscendo i precedenti di polizia a carico del sospettato, hanno perquisito il locale, trovando, all’interno di uno zaino custodito nel ripostiglio, 9 dosi di cocaina, una bilancia di precisione, 14,3 grammi di una sostanza utilizzata per “tagliare” la droga e 250 euro in contanti.

Di fronte all'evidenza, il barista si è giustificato dicendo di avere iniziato a spacciare la droga nel bar ai suoi clienti più affezionati, per aumentare gli introiti che il locale, in crisi, non era più in grado di fornirgli.

I militari hanno poi proseguito le indagini risalendo all’amico che gli aveva chiesto di pubblicizzare la bici e dopo averlo rintracciato, lo hanno contattato, simulando di essere cittadini intenzionati a vedere il mezzo per acquistarlo.

Palesatisi come militari e identificato il 36enne, si è proceduto anche qui alla perquisizione. Oltre a ritrovare due delle tre biciclette rubate alla vittima, tra cui quella pubblicizzata sul social network, sono stati trovati anche 83 grammi tra cocaina e marijuana, una bilancia di precisione e del materiale adatto al confezionamento della sostanza stupefacente.

In attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il barista è stato sottoposto agli arresti domiciliari, mentre il messicano è stato tradotto in camera di sicurezza. Le due biciclette rinvenute dai Carabinieri, sono state restituite al legittimo proprietario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercano ladri di bici, trovano spaccio di droga: due in manette

BolognaToday è in caricamento