Cronaca

Furto di bici all'hotel: cicliste costrette al ritiro dal giro dell'Emilia

Erano tornate a correre, dopo l'emergenza Covid, ora costrette a un nuovo stop

Le "ragazze" dell'Équipe Paule Ka, costrette al ritiro dal Giro dell’Emilia a seguito del furto delle loro biciclette Chapter2 Huru e Rere, avvenuto il 17 agosto a Zola Predosa, dove alloggiavano. La squadra non ha avuto il tempo per sostituire le biciclette e di conseguenza ha dovuto rinunciare a correre. Lo riferisce Vicenza Today

La società ha dunque lanciato un appello tramite i canali social: per chiunque avesse informazioni o avesse visto qualcosa contatti il team tramite mail, all'indirizzo press@equipepauleka.com, whatsapp: +61 490 287 669 o attraverso un messaggio nelle pagine social. Il team offre anche un premio di 5000 euro a chi darà informazioni decisive che portino al recupero delle biciclette rubate.

Una disavventura simile è capitata anche a Michele Anghileri, 23enne di Treviglio (BG), che i primi di agosto aveva intrapreso un viaggio di 703 chilometri per una "Ride for Water - Pedalata per l’acqua" che ha fatto tappa anche a Bologna. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di bici all'hotel: cicliste costrette al ritiro dal giro dell'Emilia

BolognaToday è in caricamento