menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti in serie da Milano a Bologna: in poche ore deruba pazienti in due ospedali

Dopo due episodi a Milano, è stato fermato dai Carabinieri al Sant'Orsola, poi ha inscenato un malore per farsi portare al Maggiore

Due arresti a Milano, per rapina e furto aggravato, il 22 e 28 gennaio, un arresto per furto al policlinico Sant'Orsola il 30 gennaio e poi una denuncia eseguita dalla Polfer di Napoli che ha rintracciato un cittadino marocchino di 20 anni, ritenuto responsabile del furto di un cellulare nel reparto di ostetricia dell'ospedale. 

Dopo la denuncia della donna che aveva partorito da due giorni, sono state visionate le immagini delle telecamere e sentite le testimonianze della neo-mamma e del vigilante.

I fatti risalgono al 30  gennaio, quando il 20enne è entrato nella stanza dell'ospedale Maggiore, e, dopo averla distratta con una scusa, porta via il telefono, ma nel corridoio incrocia la guardia giurata che lo allontana. Per arrivare al Sant'Orsola, aveva usato uno stratagemma: aveva simulato un malore e, con un'ambulanza, si era fatto portare al Pronto Soccorso, da dove è poi sparito senza sottoporsi alle visite. 

Rubava portafogli e bancomat ai malati ricoverati in ospedale: denunciato 

Si è scoperto che il giovane, senza fissa dimora, irregolare e con numerosi precedenti, era stato fermato dai Carabinieri al Sant'Orsola, sempre la mattina del 30, per furto, poi aveva inscenato il malore per farsi portare al Maggiore. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento