Scelgono la vittima (disabile) nel supermercato e poi agiscono nel parcheggio: coppia di ladri in manette

gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Bologna hanno arrestato due ragazzi italiani, S.P. del 1998 e M.T. del 1991, colti in flagranza del reato di furto con destrezza ai danni di una signora disabile all’interno del parcheggio del supermercato

Il 6 giugno gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Bologna hanno arrestato due ragazzi italiani, S.P. del 1998 e M.T. del 1991, colti in flagranza del reato di furto con destrezza ai danni di una signora disabile all’interno del parcheggio del supermercato LIDL di via Francesco Baracca.

Come agivano: inquadravano la loro vittima, poi la aspettavano nel parcheggio

I due soggetti, a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, modello TMAX, si erano appostati all’interno del supermercato di via Baracca in attesa di scegliere la vittima da derubare; così hanno adocchiato una signora classe 1949 che zoppicava vistosamente per dei problemi alle gambe e l’hanno seguita fino alla sua automobile. Approfittando di un momento di distrazione della vittima che, dopo aver posato la borsa sul sedile del passeggero stava riponendo la spesa in macchina, uno dei due, travisato con un casco integrale di colore nero, con una mossa fulminea, rubava la borsa e fuggiva con il complice a bordo del motorino.

La Polizia assiste al furto: scatta l'inseguimento

Alla scena però, purtroppo per loro, ha assistito anche un equipaggio della Squadra Mobile, IV Sezione Contrasto al crimine diffuso che poco prima aveva notato lo scooter aggirarsi in città e i cui movimenti avevano destato sospetto. Così all’esito di un inseguimento i ladri sono stati fermati all’angolo tra via Battindarno e via Valeria, e i poliziotti hanno recuperato la borsa con i documenti, soldi, cellulare ed altri effetti personali della vittima. Alla signora, giunta in Questura per sporgere denuncia, è stato così restituito tutto il maltolto.

Si indaga su episodi precedenti: la coppia potrebbe aver già messo in att lo stesso piano 

I due arrestati, due giovani bolognesi, che annoverano precedenti di polizia per fatti analoghi, come disposto dalla Procura, verranno giudicati con rito direttissimo nella giornata di oggi. L’attività descritta rientra nella consueta attività di prevenzione e repressione dei reati predatori da parte della Questura di Bologna soprattutto a tutela delle vittime più vulnerabili. Sono in corso ulteriori accertamenti da parte della Squadra Mobile, non escludendosi che i due rei abbiano già in passato perpetrato reati della stessa specie con modalità analoghe. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

  • Covid, 3 studenti positivi a Castello D’Argile e a Bologna: coinvolte 49 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento