Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Porto / Via Giovanni Cimabue

Raggiro in via Cimabue: allerta su finti furti, così sedicente poliziotto deruba anziana

"Si sono verificati furti nelle case di questa zona, controlli se le manca nulla". Così ha avvicinato una 84enne, presentandosi come un agente e mostrando tanto di "tesserino", e ha messo a segno un colpo da oltre 3 mila euro

"Signora, oggi si sono verificati dei furti negli appartamenti di questa zona, controlli se le manca nulla". Così un sedicente poliziotto, munito di tanto di tesserino posticcio, si è fatto aprire la porta di casa da una 84enne per poi derubarla di preziosi e denaro.

E' successo ieri mattina, intorno alle 11, in via Cimabue. Da quanto la vittima ha riferito ai poliziotti (quelli veri), l'impostore - descritto come un persona distinta - l'ha avvicinata in strada, allertandola appunto su presunti furti in zona.

Ha detto di essere un agente, ha mostrato un tesserino di plastica, e così facendo ha scortato la malcapitata fino al suo appartamento, invitandola a controllare se non avesse subito qualche ammanco, come - a suo dire - denunciato da alcuni residenti in zona.
L'anziana si è quindi recata in camera da letto, ha controllato il suo porta-gioie, che conteneva numerosi oggetti d'oro, per un valore di oltre 3mila euro, e circa 350 euro in contanti. Sollevata, la pensionata ha riferito all'agente che non le mancava nulla, quindi l'uomo si è congedato, arraffando preziosi e soldi. Lo ha fatto con una mossa da esperto, passata inosservata alla stessa vittima, che solo dopo che il malvivente si era allontanato  si è accorta che il cofanetto era stato completamente svuotato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggiro in via Cimabue: allerta su finti furti, così sedicente poliziotto deruba anziana
BolognaToday è in caricamento