Furto a San Pietro in Casale: piccone e piede di porco, scassinano azienda

In arresto due pregiudicati, sorpresi sul fatto dai carabinieri

I Carabinieri hanno tratto in arresto, nella tarda mattinata di ieri, un 34enne pregiudicato rumeno per reati contro il patrimonio e un 39 enne algerino con precedenti di polizia e senza fissa dimora, entrambi nullafacenti,  per tentato furto aggravato in concorso.

Il due sono stati sorpresi  mentre, armati di un piccone ed un piede di porco, dopo aver forzato la catena del cancello d’ingresso, erano intenti a frantumare la pavimentazione in cemento armato di un’azienda  in località Cà Bianca di San Pietro in Casale.
Dopo un controllo più accurato, sono stati rinvenuti un mazzolo, una pala, una torcia elettrica e alcuni cavi elettrici della lunghezza di 5 metri cadauno, risultati rubati.

I due sono stati arrestati per tentato furto aggravato in concorso e reclusi presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri in attesa del processo con rito di direttissima .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento