rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Savena / Via Ravenna

'Acqua maleodorante, verifiche in corso': è la scusa per rubare nelle case

Furto con raggiro a segno in via Ravenna. Così un finto tecnico si è introdotto in un appartamento e lo ha saccheggiato

'Acqua maleodorante, verifiche in corso'. Con questa scusa un finto tecnico è riuscito a farsi aprire la porta di casa e rubare tutti i gioielli che la proprietaria dell'appartamento custodiva in un cassetto.

Il furto con raggiro è stato messo a segno ieri mattina, verso le 9, in via Ravenna. Qui l'impostore ha citofonato al domicilio della malcapitata - una   84enne che era sola in casa al momento della visita - presentandosi come un tecnico inviato sul posto a seguito di alcune segnalazioni ricevute circa il cattivo odore dell'acqua potabile nella zona.

L'uomo - descritto dalla vittima? come un giovane italiano - ha quindi aggiunto che era necessario fare delle verifiche in ogni appartamento. Così ha invitato la signora ad aiutarlo ad aprire tutti i rubinetti presenti in casa. Mentre la signora si dirigeva in una stanza, lui è andata in un'altra. In maniera rapidissima si è infilato nella camera dove la pensionato custodiva tutti i propri gioielli, e con il bottino in pugno il malvivente si è defilato.
Dopo essersi accorta del furto subito, l'anziana ha avvisato la polizia per denunciare l'accaduto.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Acqua maleodorante, verifiche in corso': è la scusa per rubare nelle case

BolognaToday è in caricamento