menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il turista tiene ferma la borseggiatrice

Il turista tiene ferma la borseggiatrice

Turista subisce tentativo di furto, blocca la ladra e la consegna ai carabinieri

I testimoni: "Di scene come questa ne vediamo tutti i giorni, i soggetti sono sempre gli stessi. Approfittano dell'ingenuità dei turisti per derubarli. Fra qualche ora sarà ancora qui a riprovarci"

Turisti di nuovo nel mirino dei borseggiatori sotto le Due Torri. In uno dei luoghi più visitati da chi sceglie Bologna come meta di cultura, basta un attimo per accorgersi di non avere più il portafogli e capire di essere stati derubati proprio nel momento in cui si stava con il naso all'insù, cercando di immortalare la bellezza di un monumento: non tutti i colpi però vanno a buon fine e accade anche che la vittima reagisca. 

E' quello che è successo ieri mattina in Piazza Ravegnana: un giapponese si è accorto che gli era appena stato sfilato il portafogli dal marsupio ed è riuscito ad afferrare il braccio dell'autrice del gesto, che ha tenuto stretto con una compostissima calma (tipicamente orientale, verrebbe da dire) per un quarto d'ora, fino all'arrivo della gazzella dei Carabinieri.  

"Ti prego lasciami andare, non lo farò mai, più te lo prometto! - le urla della giovane donna che qualcuno ha riconosciuto come autrice di altri episodi simili - aspetto un bambino, lasciami andare, in fondo non ti manca nulla". Grida che non hanno smosso il turista giapponese e che anzi, hanno attirato l'alcuni cittadini e visitatori che comprendendo ciò che era accaduto si sono accaniti sulla donna insultandola per le cattive intenzioni. 

All'arrivo dei Carabinieri la giovane,  sulla trentina, è stata identificata e portata in caserma. Dalle voci dei testimoni, che hanno anche ripreso alcune scene con i propri telefoni, pare che fosse in compagnia di un'altra complice, la quale al momento del fallimento del borseggio se la sarebbe data a gambe. 

"Di scene come questa ne vediamo tutti i giorni e più volte al giorno - racconta un giovane che per ragioni di lavoro frequenta Piazza Ravegnana - i soggetti sono sempre gli stessi: chiedono denaro o sigarette e magari con queste scuse approfittano dell'ingenuità dei turisti, che sono completamente assorti nella contemplazione delle nostre bellezze cittadine, per derubarli. Tanto fra qualche ora sarà ancora qui a riprovarci, certamente resterà impunita". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento