menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bologna si mobilita per Gabriele Del Grande: Palazzo del Podestà illuminato di giallo

Un legame particolare con la città dopo i suoi Studi Orientali all'Alma Mater. E' detenuto in Turchia dal 10 aprile. Domani presidio

Dal 10 aprile Gabriele Del Grande è detenuto in Turchia, dopo essere stato fermato al confine con la Siria. Il giornalista e doumentarista 32enne stava raccogliendo materiale per il suo nuovo progetto, “Un partigiano mi disse”, un racconto sulla guerra in Siria e la nascita dell'Isis. E' stato fermato in una zona di guerra non dichiarata. Del Grande si è laureato all'Alma Mater in Studi Orientali. 

Solo ieri è riuscito a fare una telefonata ai suoi cari informando tutti di aver iniziato lo sciopero della fame come forma di protesta per  l'arresto i cui motivi sembrano essere legati al suo lavoro di giornalista. 

“Come amministratori locali vogliamo alzare anche dalla nostra città la richiesta di liberazione per lui e per tutti i giornalisti detenuti in Turchia – dichiarano gli assessori Susanna Zaccaria e Matteo Lepore - Dopo il voto di domenica, su cui pesa l'ombra dei brogli, l'attenzione verso il rispetto dei diritti umani deve essere altissima. Gabriele deve essere liberato subito!”

Per sostenere la richiesta di liberazione di Gabriele il palazzo del Podestà sarà illuminato questa sera dalle 20.30 alle 22.30 di giallo, colore che simboleggia i diritti umani.

Per la giornata di domani, inoltre, è stato convocato un presidio alle 18 in Piazza del Nettuno, in concomitanza con altre città come Milano e Venezia: all’evento hanno già aderito l’associazione Bandiera Gialla, Accaparlante e Centro documentazione handicap, l’Agenzia di stampa Redattore Sociale, l’Associazione amici di Piazza Grande, la onlus Gvc, la compagnia teatrale Cantieri Meticci.

L’invito è a portare candele “per illuminare simbolicamente la ricerca della verità e del giornalismo d'inchiesta”. E oggi dalle 20.30 alle 22 il Palazzo del Podestà sarà illuminato di giallo, il colore dei diritti umani. Sempre a Bologna, sabato 22 aprile alle ore 21 in via Zamboni 38, presso l’aula Tibiletti, sarà proiettato il documentario di Gabriele del Grande “Io sto con la sposa” in occasione di Mille/Piani - Festival dell’Antropologia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento