menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gaggio Montano, branco di lupi assalta azienda agricola: 'Non sono casi isolati'

17 capre uccise in pieno giorno. Bignami ed Evangelisti: 'Agricoltori e allevatori scoraggiati'

“L’attacco da parte di un branco di cinque o sei lupi, ai danni delle capre di un’azienda agricola di Gaggio Montano, è un episodio che deve essere guardato con grande preoccupazione". Lo scrivono in una nota Galeazzo Bignami, deputato di Forza Italia, e Marta Evangelisti, consigliere metropolitano di Uniti per l’Alternativa, che presenteranno, nelle sedi di competenza, due interrogazioni. Analoga interrogazione sarà presentata anche in Regione dal Gruppo Forza Italia.

Il Resto del Carlino ha infatti riportato il caso di 17 capre uccise da un branco di lupi in un'azienda agricola di Gaggio Montano. 

L’attacco è avvenuto in pieno giorno e secondo Bignami ed Evangelisti "si è assistito, negli ultimi anni, a un mutamento nel comportamento dei lupi che ormai non fanno fatica ad avvicinarsi anche in zone dove la presenza dell’uomo dovrebbe fare da deterrente. Pertanto, sono perfettamente condivisibili i timori e le paure dei titolari dell’azienda che non solo chiedono più attenzione per la montagna, ma mettono anche in evidenza come molte persone abbiano paura, ormai, di girare nei boschi”.

“Purtroppo non sono casi isolati, sono diversi gli episodi di questo tipo verificatisi negli ultimi anni – proseguono -. Fermo restando che il lupo è una specie protetta, è altrettanto indubbio che la politica debba seriamente intervenire per garantire l’equilibrio e la coesistenza, in particolare nelle aree montane dove si rischia davvero lo spopolamento. Agricoltori e allevatori sono scoraggiati, non viene loro garantita la tempestività del risarcimento, a volte i risarcimenti stessi non sono adeguati e sufficienti e non si può sempre invocare la carenza di risorse - continua la nota - se davvero si vuole valorizzare e promuovere la montagna, che rappresenta gran parte del nostro territorio nazionale, si abbia davvero il coraggio di mettere in campo politiche a tutela di chi la montagna la vive e la fa prosperare, agricoltori e allevatori che troppo spesso vengono fatti passare in secondo piano a causa di politiche fintamente ambientaliste che finiscono solo per provocare l’abbandono di questi territori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento