menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto in un incidente il Generale Calligaris, fu a comando del 6° reggimento bersaglieri di Bologna

Il cordoglio del sindaco Virginio Merola: 'Apprendo con dolore della scomparsa, Calligaris è stato fortemente legato alla nostra città. Forte il suo impegno per la democrazia e per il rispetto dei diritti civili nelle missioni di pace'

"Ho appreso con dolore della scomparsa del Generale Giangiacomo Calligaris, a  capo  dell'Aviazione  dell'Esercito,  perito  in un incidente insieme al tenente Paolo Lozzi". Così il sindaco Virginio Merola esprime parole di cordoglio per la scomparsa del  Generale  Calligaris, che ha perso la vita oggi, in un incidente aereo a Viterbo, durante un volo d'esercitazione.

Il generale era fortemente legato alla nostra città, fu infatti al comando del 6° reggimento bersaglieri di Bologna dal 1998  al  2000.  "Nel 2004 - ricorda ancora Merola - Calligaris ha  assunto  il  ruolo  di  Vice  Comandante della Brigata Aeromobile “Friuli”,  orgoglio  della  nostra  città".
Con  la  "Friuli",  ha ricoperto l'incarico  di  Vice  Comandante  dell'Italian  Joint  Task  Force  Iraq  a Nassirya,  nell'ambito  dell'Operazione  “Antica  Babilonia” per la quale è stato insignito della Croce di Bronzo al Merito dell'Esercito italiano. Dal 4  febbraio  2005  all'11  febbraio  2007  è  stato infine al comando della Brigata Aeromobile “Friuli”.

"Forte - chiosa il sindaco - il suo impegno per la democrazia e per il rispetto dei diritti civili nelle missioni di pace che lo hanno portato ad operare in diversi Paesi del mondo  martoriati  dalla  guerra. A nome mio e della città tutta esprimo ai famigliari del Generale le più sentite condoglianze e sincera vicinanza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento