32 anni di maltrattamenti ai genitori: 50enne agli arresti

Hanno trovato la forza di uscire allo scoperto, chiedendo aiuto ai Carabinieri che si sono attivati per accertare i fatti

Dopo 32 anni di maltrattamenti, i genitori di un 50enne, residente nel bolognese, hanno trovato la forza di uscire allo scoperto, chiedendo aiuto ai Carabinieri che si sono attivati per accertare i fatti. 

I militari hanno così eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare personale degli arresti domiciliari nei confronti dell'uomo italiano, indagato per maltrattamenti contro familiari o conviventi, commessi nei confronti dei genitori, quasi ottantenni.

Il provvedimento, firmato dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna, nasce da una richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Bologna, informato da un’attività dei Carabinieri che avevano avviato le indagini per ricostruire una storia di prepotenze, persecuzioni, minacce e aggressioni iniziate nel 1988, quando il destinatario della misura era già maggiorenne. Arrestato dai Carabinieri, il cinquantenne è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso una residenza socio riabilitativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Stato di crisi: "Non c'è mobilità, non ci sono i ristori": in autostrada i distributori chiudono

Torna su
BolognaToday è in caricamento