menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gian Luca Barbieri morto carbonizzato nell'auto: aveva problemi economici, forse suicidio

Gestore della trattoria Ponte Rosso a S. Giorgio di Piano, lascia moglie e due figli: potrebbe essere un altro suicidio per crisi. Decisa autopsia

Potrebbe esere un latro suicidio della crisi quello del ristoratore di 45 anni, Gian Luca Barbieri, trovato morto a San Pietro in Casale in una Kia Carnival, andata distrutta dalle fiamme e parcheggiata nei pressi di un argine, in zona isolata.

Non è ancora chiara la dinamica e saranno decisive l'autopsia e quasi certamente una consulenza per stabilire cause della morte e come si è innescato l'incendio. I carabinieri della compagnia di San Giovanni in Persiceto, comandati dal capitano Mario Pellegrino, sono a lavoro: sembrerebbe prevalente l'ipotesi di un gesto volontario.

Pare che l'uomo, che gestiva la trattoria Ponte Rosso a San Giorgio di Piano e che lascia una moglie e due figli, avesse problemi economici legati alla sua attività di ristoratore, sui quali, però, al momento c'é riserbo. L'uomo viveva con la famiglia a San Pietro in Casale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

  • Eventi

    Le mostre online da non perdere a marzo

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento