Gianni Morandi canta la canzone scritta dal nipote Paolo Antonacci: "Incidendola ho avuto un brivido"

Una serata speciale che anticipa il debutto delle sue 21 date a teatro: oltre al nipote Paolo invitato sul palco, emozione per l'omaggio musicale a Lucio Dalla

Gianni Morandi sul palco del Duse

Un nipote che scrive una canzone per il nonno riuscendo a trovare le parole giuste per costruire un ponte generazionale ed emozionarlo. Se quel nonno è Gianni Morandi e il ventenne in questione è Paolo Antonacci (figlio di Marianna Morandi e Biagio Antonacci) allora il gioco è fatto e già al primo ascolto la ballata "Stasera gioco in casa" convince: “Non avrei mai pensato che un giornoavrei cantato un brano di mio nipote. Paolo ha un grande talento per la scrittura e sono davvero molto contento che abbia voluto scrivere una canzone per me e sarà anche molto emozionante cantarla davanti alla mia famiglia. E noi che non diamo mai fiducia a questi ragazzi...”.

E mentre per sentirla dal vivo bisognerà attendere la prima serate dell'omonimo show "Stasera gioco in casa" in programma per ben 21 date ad Duse di Bologna, l'anteprima Morandi l'ha data facendola ascoltare dalle casse delle prove di questa sera (le porte del Duse si sono aperte per gli iscritti al fanclub e per la stampa) invitando sul palco un emozionato Paolo. 

Una ballata dolce, romantica e piena di Bologna, di riferimenti alla città che Morandi vede oggi in "un momento di bellezza eccezionale, riconosciuta anche da tutti quelli che finalmente la visitano". I suoni morbidi di chitarra acustica, percussioni ovattate e archi accompagnano una dichiarazione d’amore intensa, appassionata, nei confronti delle cose care e semplici. C’è tutto il conforto rappresentato dall’abbraccio della famiglia, dall’imboccare la strada di casa al ritornare nei luoghi dove si è stati bene, con la certezza di non voler essere in nessun altro posto nel mondo.

Gianni Morandi prova il suo show - VIDEO 

Manca davvero poco: venerdì 1 novembre Morandi debutterà quindi al Teatro Duse con ‘Stasera gioco in casa – Una vita di canzoni’. Attraverso il concerto in forma acustica Morandi ripercorre tutte le emozioni della sua vita in musica ("e non sono mica tutte belle le canzoni che ho cantato" ci prova dal palco, smentito dalla platea). Sono già arrivate a 21 le date in programma (fino al 26 gennaio 2020) in scena in esclusiva sullo storico palcoscenico della sua città. Uno show che sembra essere cucito addosso a Morandi per il racconto di una storia straordinaria.

Gianni torna a casa, dunque, nella sua Bologna e porta i suoi successi sul palco del Teatro Duse, lo stesso su cui esattamente 55 anni fa si è esibito per la prima volta:“C’è sempre un momento della vita in cui si sente il forte desiderio di tornare nel luogo da dove si è partiti - spiega lo stesso Gianni Morandi - la prima volta che ho cantato al Duse è stato nel 1964 e ricordo che mi tremavano le gambe. Dopo tanti anni e aver girato tutto il mondo, tornare nella mia città con una nuova serie di concerti è una grandissima emozione”.

La regia dello show è affidata a Saverio Marconi. “Lo spettacolo è immerso in un’atmosfera informale, di vicinanza tra Gianni ed il pubblico – spiega il regista – è un racconto in musica e parole, con le canzoni nel ruolo di assolute protagoniste e per tutti la sensazione sarà quella di essere a casa”.

Lo show dell’artista, che ha venduto più di 53 milioni di dischi con 4.217 concerti tenuti in Italia e 426 all’estero, sarà un’occasione per ritrovare tutte le più importanti canzoni della sua carriera in una scaletta che sarà diversa ogni sera. E non mancherà un pensiero al suo grande amico Lucio Dalla e alla sua città per un omaggio al pubblico che lo segue e lo ama da sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

Torna su
BolognaToday è in caricamento