rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca San Lazzaro di Savena

Gianni Morandi difende i profughi, è bufera: "Non mi aspettavo emergesse così il nostro razzismo"

La querelle è partita da un post del cantante che ricordava come anche gli italiani sono stati un popolo di migranti. A migliaia le persone che hanno polemizzato. L'artista ha sbottato:' Certe frasi mi hanno lasciato senza parole... Magari qualcuno di questi messaggeri la domenica va anche a messa"

"A proposito di migranti ed emigranti, non dobbiamo mai dimenticare che migliaia e migliaia di italiani, nel secolo scorso, sono partiti dalla loro Patria verso l'America, la Germania, l'Australia, il Canada... con la speranza di trovare lavoro, un futuro migliore per i propri figli, visto che nel loro Paese non riuscivano ad ottenerlo, con le umiliazioni, le angherie, i soprusi e le violenze, che hanno dovuto sopportare! Non è passato poi così tanto tempo...". E' questo il messaggio di Gianni Morandi postato sulla sua pagina Facebook che ha sollevato un polverone, rimediando in poche ore oltre 80 mila feedback. C'è chi difende l'arista sottolinenado che "purtroppo la memoria dell'uomo è corta" e "per fortuna ci sono persone dal cuore d'oro come te". Ma sono state a migliaia, 'pià della metà dei post' le persone che hanno  polemizzano con il pensiero del cantante.

In diversi hanno contestato il paragone. C'è chi sostiene "i nostri migranti andavano a lavorare in condizioni disumane e pagavano con il sudore della loro fronte ogni diritto acquisito, rispettando le leggi ed i doveri del paese che permetteva loro di lavorare". C'è poi chi ha voluto sottolineare, ad esempio, che 'in quei paesi c'erano regole e leggi e tempi per inserirti. Se non ce la facevi dovevi andartene'. E chi ha contestato 'queste persone vengono in Italia w hanno tutto, o almeno da mangiare, bere, un tetto mentre i nostri migranti no'. Via via in crescendo, fino ad arrivare ad esternazioni infuocate e violente.
Morandi in alcuni casi ha provato ad arginare le critiche, ribattendo in maniera pacata. L' "eterno ragazzo di Monghidoro" ha ad esempio ricordato che "dipende dal Paese stabilire delle regole sull'accoglienza, se non ci sono perche' prendersela con chi cerca un opportunita' come la cercavano gli italiani che emigravano?". Sottolineato il vuoto legislativo poi il cantante ha anche voluto ribadire che "queste persone lasciano la loro terra per cercare un lavoro, addirittura imbarcano i bambini da soli per dargli la speranza di un futuro, perche' pensi che siano delinquenti? Sono disperati".

Niente, nemmeno le ulteriori spiegazioni dell'artista hanno arginato le polemiche, anzi. E' stato così che alla fine il cantante ha sbottato e poche ore dopo ha affidato la sua delusione ad un altro post, nel quale  ha fatto notare che di essere "sorpreso dalla quantità di messaggi al mio post di ieri. Forse non mi aspettavo che più della metà di questi messaggi facesse emergere il nostro egoismo, la nostra paura del diverso e anche il nostro razzismo".
Sono frasi come "andrei io a bombardare i barconi" o "sono tutti delinquenti e stupratori" oppure "vengono qui solo per farsi mantenere" che hanno "lasciato senza parole" Morandi, che ha così concluso il discorso: "Magari qualcuno di questi messaggeri, ha famiglia, figli e la domenica va anche a messa. Certamente non ascolta però, le parole di Papa Francesco...".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianni Morandi difende i profughi, è bufera: "Non mi aspettavo emergesse così il nostro razzismo"

BolognaToday è in caricamento