menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nazario Voto al Parco Parker Lennon

Nazario Voto al Parco Parker Lennon

Giardini Parker-Lennon: "Insieme ai nostri cani abbiamo sconfitto il degrado"

Gli ingredienti di questa bella storia sono: un parco cittadino, un simpatico bulldog di nome Brioche e un gruppo di 200 residenti che non hanno paura a rimboccarsi del maniche

Il giardino Parker-Lennon di via Del Lavoro/via Vezza a detta degli abitanti della zona? era uno dei parchi più degradati di Bologna. Ampie aree verdi, una grande potenziale risorsa per tutto il quartiere, ma 'sprecata' e lasciata all'incuria, nelle mani degli spacciatori e all'inciviltà dei suoi frequentatori per troppo tempo: a cambiare le cose, per così dire, è stato un simpatico e cicciotto bulldog di nome Brioche, ora mascotte di un progetto vincente che potrebbe espandersi ad altre aree della città. 

UN BEL PARCO, MA CON TANTI PROBLEMI. "Quando mi sono trasferito qui nel 2014 - racconta Nazario Voto, presidente del comitato Bulldog Brioche - ho cominciato a frequentare il parco: degrado e spacciatori, molte persone giravano con cani senza guinzaglio. Vicino alla ferrovia c'era l'area di sgambatura tra le più grandi della città, ma abbandonata a se stessa e piena di sporcizia. Nessuno rispettava le regole ed era rischioso frequentarla". 

L'IDEA PARTE DA FACEBOOK E IL GRUPPO SI FA SEMPRE PIU' CONSISTENTE. Ed ecco che lo scorso anno, nel 2015 quindi "Stufi del degrado e dell'inciviltà di molte persone, noi fruitori dell'area di sgambatura - continua Nazario - ci siamo uniti creando un gruppo su Facebook denominato "Bulldog Brioche" il nome del mio cane che è conosciuto da tutti per la sua simpatia. Subito siamo partiti con iniziative di pulizie e segnalazioni al Quartiere, diventando in poco tempo un punto di riferimento". 

"Oggi siamo un comitato composto da 200 cittadini, molti dei quali proprietari di animali - spiega ancora Nazario Voto - Nel mese di marzo di quest'anno abbiamo ricevuto in modo regolare convenzione dal quartiere di San Donato, nel gruppo Facebook abbiamo superato i 200 iscritti, tutti residenti e fruitori del parco. Siamo partiti con tantissimi e periodici incontri di pulizia. Circa uno a settinana e la partecipazione è stata alta, tanto che divisi in gruppi una volta al mese puliamo anche tutto il parco e un gruppetto si occupa anche delle pulizie nel giardino del ponte di San Donato".

Il comitato Bulldog Brioche ha presentato inoltre la richiesta di istallazione di altre due aree di sgambatura nel quartiere San Donato-San Vitale per due motivi: per il numero elevato di proprietari con cani e poche aree di sgambatura e secondo, per valorizzare e ridurre il degrado e la criminalità nei parchi del quartiere attraverso le segnalazioni al Quartiere e alle autorità: "Essendo questa area di sgambatura l'unica pulita, gestita e a norma del Quartiere, nell'ultimo anno risulta molto frequentata anche da proprietari da altre zone che preferiscono venire da noi perchè trovano pulizia, sicurezza e serenità. Abbiamo incontrato il presidente di quartiere Simone Borsari per chiedere l'installazione di due nuove aree e di estendere la sgambatura anche sotto il ponte di San Donato, per contrastare il degrado (già raccolte moltissime firme): si è saldata un'ottima collaborazione tra il Comitato e il Quartiere. Il parco attualmente risulta sicuro, pulito e molto frequentato".

Fra le iniziative promosse dal comitato a spese proprie, una campagna simbolica per invitare a non gettare i mozziconi di sigarette per terra e una per sensibilizzazione sulla raccolta degli escrementi dei propri cani con distribuzione gratuita di sacchettini. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento