Cronaca Navile / Via Pietro Lianori

Minacce con coltello per un pallone: tre minori in carcere

Sono stati accerchiati da coetanei e rapinati. Le vittime hanno ceduto, ma non li hanno persi di vista

La Polizia ha arrestato questa notte tre minorenni per rapina pluriaggravata in concorso. Erano le tre di questa notte, quando al 113 è arrivata la chiamata di un 15enne e un 16enne italiani che riferivano di aver subito una rapina con coltello. 

Gli agenti delle volanti, inviati sul posto, hanno ricostruito l'accaduto, arrestando i responsabili. I due stavano giocando a pallone nel Giardino Gustavo Trombetti di via Lianori, in zona Stalingrado, quando sono stati accerchiati e minacciati da altri tre ragazzini, uno dei quali aveva in mano un coltello: "Dateci il pallone o vi taglio la gola, qui finisce male". Le vittime hanno così ceduto, ma hanno chiamato il 113 non perdendoli però mai di vista.

I tre aggressori infatti, una volta ottenuto il pallone, avevano iniziato a giocare poco distante e, alla vista della Polizia, uno di loro si è liberato di un oggetto, gettandolo in un cespuglio. Prontamente recuperato, si trattava di un'arma con manico di legno a doppio utilizzo: da una parte presentava una lama, dall'altra un punteruolo. 

Sono stati dunque fermati e identificati: si tratta di un cittadino kosovaro di 15 anni, di un coetaneo foggiano e di 14enne bolognese, tutti incensurati. Ascoltati dal magistrato della Procura dei minorenni, sono stati arrestati e rinchiusi al carcere del Pratello.  

Spaccio di cocaina: tra i pusher anche un minore

Spaccano la vetrina e rubano capi nello store Macron: tre minori nei guai 

Minori non accompagnati, il sindacato di polizia: "Creare un ufficio ad hoc in stazione"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce con coltello per un pallone: tre minori in carcere

BolognaToday è in caricamento