Cronaca

Gioco d'azzardo, a Bologna boom di sale dedicate: raccolta firme per un legge che faccia ordine

Lanciata dall'assessore alla legalità Monti. Possono firmare tutti i cittadini italiani residenti e non residenti a Bologna, presentendo documento di riconoscimento, presso l'URP di piazza Maggiore e gli Sportelli del cittadino

Al via una raccolta di firme a Bologna per una legge popolare che riordini in un codice unico le norme sul gioco d’azzardo, lo annunciano da Palazzo D'Accursio, sottolinenadone la "necessità per prevenire davvero le conseguenze nocive di questo gioco".
L'assessore comunale alla Legalità, Nadia Monti, ha informato sulla costituzione di un comitato, aperto a tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio comunale, che sia promotore delle iniziative di raccolta delle firme tra i cittadini. "La legge popolare - dicono dal Comune - mira a tutelare la salute delle persone e contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata. Vuole inoltre dare più potere ai sindaci nell'autorizzazione di sale e l'installazione di slot machine e videolottery, rendere tracciabili i flussi finanziari del settore e porre limitazioni per le concessioni."

Argomento scottante in città, dove negli ultimi tempi abbiamo assistito ad un proliferare di locali che ospitano postazioni dedite al gioco - se ne contano alcune decine di centinaia - - hanno 'inghiottito' anche luoghi simbolo di  quella che molti cittadini definiscono con amarezza 'una città che non c'è più'. Lamentele da più parti, su locali 'non a norma' o ben lontani da quello che un tempo rappresentavano per la cittadinanza, era il caso delle lamentele dei cittadini circa una sala da gioco in procinto di aprire proprio difronte ad una scuola su via Lombardi e del 'Bet Otello', prima luogo di aggregazione dei rossoblu, oggi una parte occupata da un locale dalle vetrate scure, dedita al gioco appunto.

MODALITA' RACCOLTA FIRME. Possono firmare tutti i cittadini italiani residenti e non residenti a Bologna, presentendo la carta d'identità o altro valido documento di riconoscimento, presso l'URP di piazza Maggiore e gli Sportelli del cittadino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioco d'azzardo, a Bologna boom di sale dedicate: raccolta firme per un legge che faccia ordine

BolognaToday è in caricamento