menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata mondiale Autismo, dalla Regione due milioni per sostegno a giovani adulti

Edifici pubblici colorati di luce blu per l'occasione. Anche i Vigili del fuoco in campo per l'iniziativa

Oggi 2 aprile è la giornata mondiale per la consapevolezza sull'autismo, istituita dall'Onu nel 2007 per aumentare la sensibilità del mondo 'normodotato' nei confronti di questa patologia di ritardo cognitivo che affligge sempre più persone e che ancora non ha chiarite le cause di genesi.

Per il 2019 la Regione Emilia-Romagna stanzierà due milioni di euro da destinare alle Aziende sanitarie per il programma di aiuto e sostegno alle persone autistiche. "La Regione è al lavoro per incrementare le risorse", assicura Paolo Calvano, consigliere e segretario regionale del Pd, che ricorda come nel 2018 l'Emilia-Romagna abbia "ottenuto un finanziamento di un milione di euro dall'Istituto superiore di sanità per qualificare ulteriormente la rete delle strutture residenziali e semi-residenziali per le persone autistiche".

Ora dunque "l'obiettivo da raggiungere è migliorare la presa in carico dei giovani-adulti, sostenendoli dal punto di vista formativo fino all'inserimento lavorativo". Per questo, Calvano chiede alla Giunta Bonaccini di fare il punto della situazione. "Negli ultimi anni la Regione si è dedicata con grande impegno al tema dell'autismo, soprattutto dal punto di vista sanitario- afferma il segretario dem- ma rimangono alcune questioni irrisolte".

In particolare, spiega Calvano, famiglie e associazioni "lamentano a tutt'oggi una presa in carico parziale. Nell'autismo ogni persona ha una storia a sé, che muta col passare del tempo e che può diventare più problematica con l'età adulta". Per questo, il numero uno Pd chiede alla Regione di "focalizzare l'attenzione per rendere disponibili percorsi e opportunità mirati e adeguati, che rispondano alle domande delle persone con disturbi dello spettro autistico. Occorre garantire attività formative ad hoc, valorizzando anche il contributo delle associazioni e delle famiglie che da anni stanno compiendo sforzi enormi in prima persona"

In altre parole, secondo Calvano in Emilia-Romagna serve un salto di qualità sull'autismo. "Quanto fatto finora è lodevole- afferma il segretario Pd- dal 2008 la Regione ha avviato un programma di assistenza ad hoc e negli ultimi anni è intervenuta in modo significativo nelle diagnosi precoci per la fascia 0-6 e nella presa in carico tempestiva nelle diverse fasce di età".

La Regione è tra l'altro "al lavoro per incrementare le risorse e sono in arrivo fondi da destinare alle Ausl". Si tratta, spiega Calvano, di "un'integrazione al finanziamento già previsto per il 2019 nel Programma regionale integrato alle persone autistiche e arriveranno due milioni di euro su tutta la Regione, di cui a Ferrara 125.600 euro". L'obiettivo, ribadisce il leader dem, è "migliorare la presa in carico dei giovani-adulti, sostenendoli dal punto di vista formativo fino all'inserimento lavorativo". (San/ Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento