Fase due, multa al ristoratore Favia: "Né ricorso, né pagamento, sia annullata"

Così il noto ristoratore ed ex grillino di punta agli albori del M5S

Giovanni Favia ha deciso di non pagare la multa ricevuta dai vigili urbani di Bologna, a locale chiuso. Né presenterà ricorso. Ma lancia un appello al presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, perché "chi di dovere annulli quella sanzione ingiusta. E' lo Stato che deve chiedermi scusa". Il ristoratore bolognese, ed ex esponente grillino, lo annuncia con un video diffuso sui social network.

"Molti mi hanno sollecitato a fare ricorso- dice- altri si sono offerti di condividere le spese della sanzione. Grazie, ma non posso accettare. Questa è una sanzione ingiusta che non posso pagare io". Allo stesso modo, spiega Favia, "non farò ricorso: non andrò a pietire qualcosa allo Stato. Ho subito un abuso, una sanzione ingiusta, ed è lo Stato che deve chiedermi scusa attraverso l'annullamento della sanzione. Esattamente come è successo a Milano".

Qualche giorno fa un gruppo di ristoratori è sceso in piazza, mantenendo le distanze, per la mancanza di cassa integrazione e aiuti. Sono stati multati, ma "il questore ha annullato la sanzione", sottolinea Favia. Allo stesso modo, "io faccio appello al presidente della Regione, Stefano Bonaccini, affinché chi di dovere annulli questa sanzione, che è chiaramente illogica, insensata e ingiusta".

Favia spera infine che "altri commercianti non debbano subire ciò che ho subito io" e si augura che la sua vicenda "serva da lezione a chi va a fare i controlli, perché abbia in questa fase un po' di buon senso. Fare, sì, rispettare le norme, ma non abusarne". (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento