Scritte intimidatorie giudice Maurizio Atzori, i sindacati: "Atto terroristico, preoccupazione e allarme"

"Togato infame" e una stella a cinque punte sono state vergate la notte del 15 aprile

"Togato infame" e una stella a cinque punte sono state vergate la notte del 15 aprile di fianco al portone di casa del giudice Maurizio Atzori, magistrato della quarta sezione civile del Tribunale di Bologna. Come riportato dal "Il Resto del Carlino", sull'episodio indagano i Carabinieri e la Prefettura di Bologna sta valutando se disporre forme di protezione nei confronti del magistrato. 

Le Segreterie CGIL CISL UIL di Bologna esprimono "preoccupazione e allarme per l’indegno attacco intimidatorio vigliaccamente procurato al Giudice Maurizio Atzori della sezione civile del Tribunale di Bologna". Per i sindacati si tratta di "un atto terroristico e distruttivo dei principi di legalità e di libertà delle persone, soprattutto quando queste cono così profondamente impegnate nella tutela dei diritti civili universali delle nostra società" e aggiungono "CGIL CISL e UIL hanno potuto nel tempo conoscere ed apprezzare la correttezza e la competenza del Giudice Atzori che nella sua attività, occupandosi peraltro di fallimenti di grandi imprese del nostro territorio, ha dato dimostrazione di operare con rigore e giustizia. A Lui esprimiamo la nostra stima e la nostra solidarietà, confidando che gli organi preposti attuino le misure utili ad assicurare la necessaria tutela personale e famigliare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Emilia-Romagna verso la zona gialla, Donini: "Aspettiamo una settimana"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Martina stroncata dal covid a 21 anni: "La conoscevo da sempre... usiamo meno leggerezza d'ora in avanti nel parlare della malattia"

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Covid Bologna ed Emilia-Romagna, il bollettino: l'epidemia rallenta, ma ci sono 50 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento