Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

16enne scomparso e trovato morto, un coetaneo confessa l'omicidio

Messo alle strette durante un interrogatorio un minorenne è crollato. Verso il fermo per indiziato di delitto

Sarebbe arrivata durante un interrogatorio la confessione dell'omicidio di Giuseppe Balboni 16enne ritrovato questo pomeriggio cadavere in un pozzo di una casa di Tiola, a Castello di Serravalle in Valsamoggia. Ad ammettere un ruolo nella morte del ragazzo è un coetaneo della vittima, che nelle prossime ore verrà fermato dalla Procura dei minori.

Sul corpo di Balboni è stato ritrovato almeno una ferita riconducibile a un colpo di arma da fuoco, probabilmente una pistola.

Balboni non dava notizie dallo scorso 17 settembre quando era uscito dalla sua abitazione di Zocca per andare a trovare un amico, secondo quanto dichiarato dallo stesso al padre, che poi avrebbe dovuto portarlo a scuola. Solo questa mattina i Carabinieri avevano confermato che le ricerche stavano continuando.

Ieri erano stati messi a lavoro anche i cani molecolari e nei giorni scorsi erano stati ritrovati il suo scooter Malaguti Phantom F12 rosso, la sua giacca e il portafoglio che un pescatore aveva rinvenuto non lontano dal Samoggia e ha portato in caserma. I Carabinieri e la Polizia locale hanno battuto la zona palmo a palmo e venerdì a Valsamoggia era stata attivata una postazione dei Vigili del Fuoco tra Castelletto e Tiola, la frazione di Valsamoggia dove il suo smartphone aveva agganciato la cella per l'utlima volta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

16enne scomparso e trovato morto, un coetaneo confessa l'omicidio

BolognaToday è in caricamento