rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Minacciava controlli fiscali in cambio di denaro: finanziere condannato

Nel 2013 fu condannato con l'accusa di concussione e utilizzazione di segreti d'ufficio, ora dovrà risarcire il Ministero

Era stato già messo in congedo, ma dopo la condanna penale è arrivata anche la richiesta di risarcimento per Giuseppe De Gregorio che, quando era comandante della Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Bologna, avrebbe minacciato verifiche fiscali nei confronti di aziende e imprenditori, dentro pagamento di denaro, così nel 2013 fu condannato con l'accusa di concussione e utilizzazione di segreti d'ufficio. La sentenza aveva anche disposto l'interdizione dai pubblici uffici per poi essere trasmessa alla Corte dei Conti per la valutazione degli eventuali danni erariali.

Ora arriva anche la sanzione dei magistrati contabili dell'Emilia-Romagna: De Gregorio dovrà risarcire il Ministero dell'Economia, a cui fa capo la Guardia di Finanza, con 20mila euro, per danno d'immagine e per il disservizio causato con la sua condotta. La Procura regionale contabile aveva chiesto per lui un risarcimento di 79mila euro, imputandogli tra l'altro il lavoro dei suoi colleghi per svolgere indagini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciava controlli fiscali in cambio di denaro: finanziere condannato

BolognaToday è in caricamento