rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

I Goliardi 'rubano' il tocco del Rettore, poi chiedono il riscatto

Per il riscatto del Tocco è stato presentato al Magnifico un papyro con le richieste dei Capiballa. Goliardi promuovono il Rettore: "Reazione aperta a favorire buoni rapporti tra Studenti e Università"

Ieri mattina, durante l’evento di saluti e auguri natalizi da parte del Rettore dell’Università di Bologna, i Goliardi dell’Ateneo hanno “uccellato” (termine tecnico del gergo goliardico che indica la presa in custodia dopo un “furto” con destrezza e astuzia, in attesa di riscatto in Bacco, Tabacco e Venere) il Tocco del Rettore e la Bandiera dell’Alma Mater Studiorum.

Per il riscatto del Tocco è stato presentato al Magnifico un papyro con le richieste dei Capiballa, per la Bandiera ci sarà un incontro con una delegazione goliardica.

"La reazione del Rettore Francesco Ubertini è stata rapida ed estremamente positiva, aperta a favorire buoni rapporti tra Studenti e Università e perfettamente in linea con lo spirito scherzoso e auto ironico che la Goliardia promuove", dicono i 'goliardi'.

“Siamo rimasti molto felici della risposta all’ iniziativa delle Balle nei confronti del Magnifico Rettore e dalla disponibilità riconosciutaci da lui stesso e dalle autorità accademiche presenti. Non c’è altro modo per descrivere questa giornata, se non citando le stesse parole del Rettore Ubertini ‘Che questo sia solo l’inizio’ “ dichiara il Gran Maestro, massimo esponente della Goliardia bolognese.

'Goliardata' in Ateneo


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Goliardi 'rubano' il tocco del Rettore, poi chiedono il riscatto

BolognaToday è in caricamento