Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via dei Bibiena

Lotta ai graffiti in "zona U": ripartono i volontari con vernice e pennello

Un gruppo di volontari che ridipingono gli edifici deturpati: già operativi in zona Piazza Verdi, sono a disposizione dei privati

Pennelli e vernice alla mano i volontari anti-degrado ripartono con le azioni in zona Universitaria, la più bersagliata dalle "tag" lontane anni luce da qualsiasi forma d'arte. Non si tratta infatti di graffiti, ma di scarabocchi incomprensibili, messaggi codificabili da pochi ma che costano molto ai condomini e negozi presi di mira. E' Otello Ciavatti, Presidente del Comitato Piazza Verdi, a raccontare in cosa consiste l'operazione di cui si è parlato anche nella sede di Confcommercio Ascom: "L'associazione è venuta a conoscenza della nostra attività volontaria a favore della cultura e del decoro urbano e ci ha contattato per partecipare al progetto".

In cosa consiste esattamente questo progetto?

Siamo un gruppo di volontari che amano questa città e che mette a disposizione il proprio lavoro (competente) per ridipingere i muri deturpati da scarabocchi (e non graffiti) e riportarli alla loro bellezza originale. Abbiamo già operato in Piazza Verdi e dopo il successo dell'iniziativa, ora proseguiamo in tutta la zona Universitaria.

Chi vi contatta?

Sono i privati a chiamarci: con un contributo minimo (necessario per acquistare pennelli e vernice) noi garantiamo un lavoro competente e professionale.

Avete già cominciato?

Sì, abbiamo già ridipinto alcuni edifici  in Via dei Bibiena, via Vinazzetti, Acri e Sigismondo.

Cosa è accaduto con Ascom?

Presso la sede Confcommercio Ascom abbiamo avuto un incontro al quale hanno partecipato Giancarlo Tonelli, Direttore Generale di Confcommercio Ascom Bologna, accompagnato da Antonio Cocchini e Serenella Romeo, componente del direttivo dell’Associazione via Petroni e dintorni. Abbiamo condiviso l’obiettivo di migliorare la qualità urbana, le condizioni di vivibilità e socialità, l’identità culturale e il potenziale di attrazione turistica della zona universitaria, oggi sottostimata, che ha in sé una ricchezza storica che può guardare al futuro.

Avevate già lavorato per il decoro, giusto?

Avevamo tinteggiato e ripristinato le mura del Mille, in Piazza Verdi nel portico adiacente a San Giacomo Maggiore e l’azione di qualificazione (dopo le Vie dei Bibiena, Vinazzetti, Acri e Sigismondo) si estenderà ad altre strade come Via Petroni e Via del Guasto. Le azioni saranno monitorate da un gruppo di esperti di decoro urbano e di rimozioni graffiti ed eseguite dagli addetti di Piazza Verdi Lavoro. A ciascun intervento seguirà un’attenta fase di manutenzione in caso di nuovi eventuali imbrattamenti.

Come fanno le persone a contattarvi?

Abbiamo una pagina Facebook (Comitato Piazza Verdi) e un numero di telefono (339.5470775)

    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ai graffiti in "zona U": ripartono i volontari con vernice e pennello

BolognaToday è in caricamento