Scarabocchi sui muri e rifiuti, il Comune mette sul piatto 235mila euro

La cifra andrà a rimborsare i privati che si impegneranno a rimuovere i graffiti. Le risorse provenienti dalla tassa di soggiorno

Contrasto a graffiti e tag, e una sferzata contro chi abbandona i rifiuti per strada. Sono i binari lungo i quali il Comune ha deciso di potenziare la propria presenza. Le novità sono state annunciate questa mattina dall'assessore alla sicurezza Malagoli.

Con il progetto 'Muri puliti e protetti'  Palazzo D'Accursio mette a disposizione 235 mila euro a fondo perduto per i privati, a parziale copertura dei costi sostenuti per ripulire i muri da tag e graffiti. In tutto l'impegno del Comune sul tema graffiti salirebbe a 500mila euro, derivanti dagli incassi dovuti alla tassa di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento