Gruppi sportivi nelle palestre delle scuole: continua lo stop

Le polisportive che gestiscono gli spazi palestra delle scuole non hanno ancora riaperto. "Il protocollo? Ancora troppo sbilancaito in favore delle scuole"

Non è ancora risolto l'affaire palestre a Bologna. Nonostante l'intesa tra il Comune e le scuole della scorsa settimana, le polisportive hanno deciso di tenere ancora chiusi gli spazi scolastici per le attività delle società al pomeriggio. Il motivo? L'accordo sarebbe troppo 'sbilanciato' sulle richieste dei dirigenti scolastici e non terrebbe conto a sufficienza delle responsabilità sulle spalle dei gestori, spiegano le stesse polisportive.

Che ora si aspettano una nuova risposta da Palazzo D'Accursio per chiudere una volta per tutte questa partita. "Ci stiamo lavorando- conferma alla 'Dire' Michele Bazzi, general manager della Polisportiva Pontevecchio- il Comune ci ha inviato una variante al documento, non appena saranno chiariti questi aspetti ci siamo impegnati a riaprire le palestre al massimo mercoledì. Sono ottimista".

Il caso è nato nei giorni scorsi quando, alla vigilia della ripartenza delle attività sportive, le società si sono viste sospendere le convenzioni dai rispettivi quartieri a causa della contrarietà delle scuole, critiche sul protocollo anti-covid condiviso a inizio settembre da polisportive e Comune.

Come conseguenza, le stesse società hanno deciso di non mettere più a disposizione gli spazi dello Sferisterio alle scuole che le utilizzavano in orario di lezioni. Lo stallo sembrava essersi sbloccato lo scorso 30 settembre, quando Palazzo D'Accursio ha raggiunto un accordo con i dirigenti scolastici per la riapertura delle palestre. Ma "questo documento- criticano ora le polisportive- differente in più punti rispetto a quello prospettato ai gestori delle palestre la settimana precedente, è stato redatto senza alcuna interlocuzione con una parte importante dell'accordo e cioè i gestori medesimi".

In sostanza, le polisportive lamentano un carico di resposabilità nel far rispettare le norme anti-covid che va oltre le loro possibilità. "Non può essere il gestore- spiega per esempio Bazzi- a rispondere di quello che avviene in campo, che dipende dai singoli protocolli stipulati per ogni disciplina dalle rispettive federazioni".

Allo stesso modo, in caso di anomalie o mancato rispetto dei protocolli da parte di una società che utilizza lo spazio, "è il quartiere a dover intervenire e non il gestore". Per tutti questi motivi, "un ampio gruppo di queste realtà sportive cittadine ha chiesto, sulla base di conclamate competenze, un'integrazione e dopo un confronto con gli uffici comunali preposti sono state prodotte, in maniera congiunta e concordata, alcune variazioni di buon senso al documento del 30 settembre".

A questo punto, quindi, "in attesa di una celere accettazione da parte degli organi preposti- mandano a dire le polisportive- una grande parte delle palestre scolastiche rimarranno ancora chiuse, augurandoci che nel giro di 24-48 ore tutto finalmente si risolva, per poter tornare a fare sport, soprattutto per i più giovani e le loro famiglie, in sicurezza e rispettando tutti i protocolli previsti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A firmare questa presa di posizione è l'Aics insieme alle società: Asd basket Giardini Margherita; Idea Volley; Nettunia pallavolo; Pgs Ima; Polisportiva Atletico Borgo; Polisportiva Emilia; Polisportiva Lame; Polisportiva Pontevecchio; Polisportiva San Mamolo; Salus Basket; Sport Insieme. (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Scuola e covid, focolaio a Castiglione dei Pepoli: 18 alunni positivi in 5 classi, chiuso l'istituto

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento