Offese in gruppo social di mamme e babysitter, 21enne denunciata per diffamazione

La donna deferita anche per simulazione di reato

Diffamazione e simulazione di reato. Sono le accuse contestate a una 21enne, cittadina italiana già con precedenti specifici, da parte dei carabinieri di Baricella. La donna era stata denunciata per via di alcune frasi dal contenuto offensivo scritte in un gruppo social dedicato al tema 'mamme e babysitter'.

Nondimeno, quando i militari hanno convocato la donna per avere delucidazioni in merito, la 21enne avrebbe riferito di avere avuto il profilo hackerato da ignoti e il commento incriminante scritto proprio in quel frangente. Ulteriori accertamenti hanno però confutato tale ipotesi, facendo scattare anche la denuncia per simulazione di reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti in inverno evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • 23 ottobre, sciopero nazionale treni e bus: cosa c'è da sapere

  • Gianluca Vacchi firma una cashback card: oltre ai benefit, c'è anche un progetto benefico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento