Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Falsi 'Made in Italy': maxi sequestro della Guardia Finanza

Un’ampia catena commerciale gestita da 3 persone residenti in città : 14 punti vendita nelle centralissime vie dello shopping di Bologna e altri centri

Foto archivio

L'operazione "Wonderland" a tutela del “Made in Italy” ha portato al sequestro di numerosi capi di abbigliamento di fabbricazione cinese. 

La Guardia di Finanza ha portato alla luce un vero e proprio raggiro all'interno di una catena di negozi gestiti da cittadini cinesi: i prodotti recavano false indicazioni di origine, quindi i clienti credevano di acquistare capi di abbigliamento di fabbricazione italiana, mentre la merce era interamente di provenienza cinese. Si tratta di "una grave forma di illegalità - fanno sapere le Fiamme Gialle - in grado di arrecare pesantissimi danni all’economia italiana e costituisce un vero e proprio inganno per i consumatori che, confidando nella notoria affidabilità del Made in Italy, sono indotti ad acquistare prodotti che si fregiano illegittimamente della prestigiosa dicitura, ma che poi si rivelano falsi e di qualità ben inferiore alle aspettative". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi 'Made in Italy': maxi sequestro della Guardia Finanza

BolognaToday è in caricamento