Cronaca Centro Storico / Via Ugo Bassi

Furti, dai centri commerciali alle zone pedonali: negozi nel mirino, nuove denunce

Taccheggiatori all'opera nella giornata di ieri ai danni di esercizi commerciali sia nel centro storico che in periferia: due denunce

Taccheggiatori all'opera ai danni di esercizi commerciali sia nel centro storico che alla periferia della città. Due le denunce spiccate nella giornata di ieri.

La prima è scaturita inseguito ad un furto messo a segno presso il negozio H&M di via ugo Bassi, intorno alle ore 17 . Qui gli addetti alla vigilanza del punto vendita hanno pizzicato con le mani "in pasta" una 34enne bolognese, che dopo aver trafugato bigiotteria varia (per un valore di circa 150 euro) è stata bloccata. La donna, vistasi scoperta, ha finto di restituire il maltolto, quindi ha lasciato l'esercizio. In realtà gran parte della merce asportata era rimasta occultata nella propria borsa. Richiesto l'intervento della polizia, gli agenti hanno bloccato la taccheggiatrice, poco dopo nelle, vicinanze del punto vendita. Per la 34enne è scattata una denuncia per furto aggravato.

Poco dopo, intorno alle 18, un altra donna - un'italiana 24enne - è stata pizzicata all'opera all'interno del centro commerciale Navile, dove aveva fatto incetta di capi d'abbigliamento all'interno del negozio Kiabi. Una volta giunta in cassa, la taccheggiatrice avrebbe pagato solo un indumento intimo, ma gli addetti alle vendite si erano accorti che precedentemente altra merce era stata prelevata. Richiesto l'intervento della polizia, nella borsa della fermata sono stati infatti rinvenuti ulteriori capi d'abbigliamento, unitamente a della merce proveniente da un altro negozio sempre sito all'interno dello stesso quartiere commerciale. La giovane è stata quindi denunciata per tentato furto aggravato e ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, dai centri commerciali alle zone pedonali: negozi nel mirino, nuove denunce

BolognaToday è in caricamento