Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni

Incursione-lampo: collettivo Hobo scarica 'rottami' davanti all'ufficio del rettore

'Liberarsi dei rottami che i baroni aziendali hanno lasciato nella loro fuga precipitosa'. Mentre si svolgeva il Senato accademico, gli studenti del collettivo Hobo hanno accatastato scartoffie e vecchi pc davanti alla porta interna del Rettorato

Mentre si svolgeva il Senato accademico, verso le 13, gli studenti del collettivo Hobo hanno accatastato scartoffie, vecchi pc davanti alla porta interna del Rettorato, il tutto sormontato dallo striscione "Pericolo di crollo".

'Dopo una settimana di occupazione, uno spazio abbandonato ha preso vita a Filippo Re' si legge nel comunicato di Hobo 'prima c’erano polvere, rottami, muri scrostati, freddo. Ora c’è un laboratorio di incontri e dibattiti, un’aula studio, i muri prendono colore, i locali sono riscaldati. Dove i computer venivano mandati al macero, ora si mettono in rete. Dove c’era il vuoto della dismissione, ora c’è il pieno della cooperazione. Dove c’era puzza di muffa, ora c’è profumo di lotte. Dove loro distruggono, noi costruiamo'.

'Un centinaio di pc e apparecchiature biomediche lasciati all'abbandono' dice un occupante a Bologna Today 'a dimostrazione di come vengono lasciate strutture e materiali pagati anche con i nostri soldi, l'unica cosa che rischia di crollare è poprio l'università'.

Dopo una settimana di occupazione 'non ci stupisce il silenzio istituzionale. Nei mesi scorsi quel silenzio è stato il preludio ai caschi della polizia e ai sigilli della procura. Però in questi mesi abbiamo dimostrato che i caschi della polizia non ci fanno paura e che i sigilli della procura si rompono facilmente. Soprattutto, abbiamo dimostrato – insieme a molte e molti – che tra le macerie dell’università c’è un’altra università che si sta organizzando, un’università fatta di autonomia e di cooperazione, di #sollevazione e di #occupymensa'.

'Liberarsi dei rottami che i baroni aziendali hanno lasciato nella loro fuga precipitosa. Eccole qua, le vostre macerie: l’unica area pericolante è l’istituzione che governate'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incursione-lampo: collettivo Hobo scarica 'rottami' davanti all'ufficio del rettore

BolognaToday è in caricamento