menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I collettivi occupano una palazzina della curia in via Albiroli: "Era abbandonata, nuova conquista"

"Non è papa Francesco ad aver dichiarato di essere dalla parte di chi odora di lotta e di quartiere? Ebbene, eccoci qua" scrivono gli attivisti su Facebook

Nuova occupazione in centro a Bologna: praticamente a una settimana dallo sgombero dello stabile di via San Vitale da parte delle forze dell'ordine, ieri sera è stata occupata una casa in via Albiroli al civico 1, a pochi passi da via Altabella. A rivendicare il gesto è il collettivo Hobo, che pubblicando su Facebook gli scatti della 'presa' commenta: "Grazie a un bel corteo animato da varie centinaia di studenti, precarie, migranti, occupanti di case, compagni e compagne, convocato da varie realtà che quotidianamente si impegnano nella lotta per la casa e all’interno della mobilitazione nazionale indetta da Abitare nella crisi, abbiamo conquistato una nuova casa, riportato in vita l’ennesimo spazio abbandonato, liberato un altro luogo dal giogo della speculazione immobiliare".

Quella di via Albiroli (davanti a Torre Prendiparte) è una palazzina di proprietà della curia (nello specifico della cattedrale di San Pietro e dell'Istituto diocesano per il sostentamento del clero) e "abbandonata da tempo", come sottolineano gli attivisti: "Non è papa Francesco ad aver dichiarato di essere dalla parte di chi odora di lotta e di quartiere? Ebbene, eccoci qua."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento