Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni, 36

Blitz del collettivo Hobo in rettorato: dopo il lancio di uova attivisti barricati al 36 di via Zamboni

Gli attivisti del collettivo Hobo questa mattina al rettorato per protestare contro le "Speculazioni sugli immobili dell'università". Momenti di tensione e lanci di uova al 36

Il collettivo Hobo lo aveva annunciato e questa mattina ha dato appuntamento ai suoi attivisti davanti al rettorato dell'Unibo (al 33 di via Zamboni) dove era in programma una seduta del Senato Accademico indetta per discutere la destinazione di alcuni immobili dell'Università: "L'Unibo, capeggiata dall'amministrazione del Re-ttore Ivano Dionigi - dicono i ragazzi di Hobo - continua la sua sistematica opera di distruzione dell'università e del sapere".

"Dopo aver raso al suolo lo spazio occupato di Hobo, oggi una seduta "straordinaria" del senato accademico per stilare una lista degli immobili dell'università da svendere per finanziare il progetto Staveco, cioè riempire le tasche di speculatori, rentier e clientele baronali. Molto più 'straordinaria' è la mobilitazione che quotidianamente si oppone ai progetti di Re-ttore e baroni e costruisce spazi di autonomia e socialità non mercificata".

MOMENTI DI TENSIONE, POI IL LANCIO DI UOVA. Gli attivisti (circa una ventina) si sono posizionati nel chiostro dell'edificio con lo striscione AziendaUnibo, sgomberi demolizioni e speculazioni chiedendo le dimissioni di Ivano Dionigi, poi è nata qualche tensione con la Digos durante il tentativo di salire ai piani superiori e in corteo si sono spostati in via Zamboni 36, dove gli attivisti si sono stanziati ostruendo l'ingresso e lanciando uova.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz del collettivo Hobo in rettorato: dopo il lancio di uova attivisti barricati al 36 di via Zamboni

BolognaToday è in caricamento