rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Porretta Terme

Aggiudicato l'Hotel delle Acque di Porretta, il sindaco Nanni: "A giorni nuova gestione"

Una storia travagliata quella dell'hotel di lusso. Già nel 2013, sindacati e lavoratori avevano annunciato lo stato di agitazione per "una gravissima situazione lavorativa"

"L’Hotel delle Acque ha una nuova proprietà". Così il sindaco di Alto Reno Terme, Giuseppe Nanni, sui social media. L'albergo 4 stelle, con 174 camere e 18 dipendenti, aveva chiuso i battenti ad aprile del 2015, dopo un periodo di amministrazione da parte di un curatore fallimentare. 

"Si delinea, finalmente, quella prospettiva di rilancio turistico che da tempo auspichiamo e per la quale siamo fortemente impegnati - continua il sindaco - naturalmente attendiamo di conoscere i dettagli dell’operazione, ma questo passaggio è essenziale e indispensabile. Come Amministrazione Comunale non possiamo che dirci soddisfatti, ancor più se consideriamo altri due elementi estremamente positivi". Per Nanni: "I numeri delle presenze turistiche del 2019 ci parlano di un consistente recupero e, sul versante della ricettività, abbiamo appreso che l’Hotel ha una nuova gestione, che dovrebbe partire a giorni. Fatti incoraggianti, che ci inducono a proseguire con convinzione nei grossi investimenti fatti in questi anni per ridare fiato e speranza a un settore, quello turistico-termale, che fin dal nostro insediamento abbiamo definito strategico per la nostra economia".

Una storia travagliata quella dell'hotel di lusso. Già nel 2013, sindacati e lavoratori avevano annunciato lo stato di agitazione per "una gravissima situazione lavorativa", per i dipendenti era stata adottata la cassa integrazione straordinaria da aprile 2013 fino a dicembre 2013, dopo il periodo della cassa integrazione ordinaria "retribuzioni con continui ritardi da circa un anno", lamentavano i sindacati. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggiudicato l'Hotel delle Acque di Porretta, il sindaco Nanni: "A giorni nuova gestione"

BolognaToday è in caricamento