Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Hub della fiera, parla chi ci ha lavorato: "Momenti duri, molti non erano emotivamente preparati a vaccinarsi"

Volontari e non, persone che hanno cercato di sorridere sempre sotto la mascherina: "Persone in fila al freddo e persone in fila sotto il sole: non volevamo altro che farle stare lì il meno possibile"

Bartolomeo, Paolo, Nicola. Sono solo tre delle tantissime forze su cui ha potuto contare l'hub vaccinale della fiera. Dal 2 gennaio ad oggi hanno accolto e orientato centinaia di migliaia di persone insieme a tanti colleghi che "sotto la mascherina avevano sempre il sorriso" così come dicono loro parlando di un lavoro di squadra che ha generato anche tanta buona energia. Il trasferimento del centro vaccinale è ormai vicino (l'area in cui si trova adesso tornerà a ospitare eventi fieristici e spettacoli) ed è possibile oggi, fare un resoconto di questi mesi difficili.

Comincia Paolo (detto Sax) che lavora per il service di Palazzo dei Congressi e con la pandemia è stato arruolato per la campagna vaccinale: "I momenti più duri sono stati l'inizio delle somministrazioni e l'open-day del 2 giugno, quando ci siamo trovati di fronte a una marea di persone senza un'organizzazione alla portata del flusso (dovuta alla rapidità di azione richiesta dal momento) e senza un'esperienza pregressa, apesso anche in balia delle critiche della gente in fila da ore. Una cosa che ho notato dall'inizio a oggi è un cambiamento nell'atteggiamento delle persone: all'inizio tutti volevano vaccinarsi ed erano felici di farlo, ora, in periodo di vacanze, si percepisce più come uno sforzo". 

Covid, l'ultimo bollettino a i numeri di Bologna 

Bartolomeo invece è un pensionato che chiusa la carriera ha deciso di impiegare il più possibile il suo tempo come volontario di Ageop (Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica): "Sono all'hub come volontario dal primo giro di vaccini. Inizialmente è stata dura e ci siamo dovuti un po' improvvisare, imparando sempre come fare meglio qualcosa. Fra percorsi obbligatori e restrizioni, abbiamo seguito persone di ogni tipo, anche quelle emotivamente poco pronte ad affrontare il momento del vaccino: 100 persone, 100 problemi diversi. E' stato un po' così. Il senso per me non era fare il semaforo (verde passate, stop se è rosso), quanto donarsi per una causa importante. Poi che sia stato complicato, questo è innegabile considerando anche che il numero dei volontari variava a seconda delle disponibilità e in certi momenti eravamo anche in pochissimi (siamo passati da 20/25 al giorno a 6/7). Adesso l'interesse nei vaccini si è allentato. Uno dei momenti più difficili? Mi vengono in mente i giorni nei quali abbiamo dovuto chiamare i Carabinieri per problemi di ordine. Insomma, ne abbiamo viste un po' di tutti i colori". 

WhatsApp Image 2021-07-13 at 14.03.10 (1)-2

(Luigi, Nicola, Lorenzo)

Vaccini: open day all'autostazione e a Calderara

Nicola, chiamato all'hub come addetto antincendio (quello che fino a qual momento aveva fatto per la fiera), ha raccontato come il lavoro di sempre si sia trasformato in qualcosa di nuovo, con dinamiche da costruire giorno per giorno e sperimentare a seconda delle circostanze: "Abbiamo cominciato sapendo di avere dei ruoli, ma poi è diventato quel che c'è da fare lo si fa. D'inverno vedevamo gli anziani fuori al freddo e il nostro scopo era di fare in fretta perchè stessero in fila il meno possibile. Lo stesso con il caldo. Di fatto ci siamo occupati di tutto ciò che è accoglienza e posso dire con certezza che sotto le nostre mascherine c'era sempre un sorriso. Un grande merito (la parte organizzativa, con medici e infermieri, è gestita naturalmente da Ausl)  va ai volontari delle associazioni che da subito hanno messo a disposizione tutto il loro 'esercito' e solo per citarne alcune ci sono Ageop, Fanep, la Croce Rossa...". 

L'hub di Piazza della Costituzione, come da programma, dovrebbe essere trasferito all'ex borsa merci (al fianco di Palazzo Affari) dopo il 20 agosto. 

WhatsApp Image 2021-07-11 at 18.15.01-2

Nella foto: Nicola insieme a Marco Belinelli 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hub della fiera, parla chi ci ha lavorato: "Momenti duri, molti non erano emotivamente preparati a vaccinarsi"

BolognaToday è in caricamento