Cronaca Via Galliera

Furbetti del cartellino all'Ibc: in 22 verso il processo

Tutti, secondo la pm Michela Guidi, sono responsabili di un "medesimo disegno criminoso"

foto archivio

Sono i 22 i dipendenti IBC - Istituto Beni Culturali di via Galliera che hanno ricevuto l'avviso di fine indagine per assenteismo dalla Procura di Bologna.

Per loro potrebbe arrivare la richiesta di rinvio a giudizio per truffa ai danni dello Stato. Il caso fu documentato ad aprile  dal tg satirico "Striscia la Notizia"

Tutti, secondo la pm Michela Guidi, sono responsabili di un "medesimo disegno criminoso" poichè "con atifici e raggiri consistiti nel timbrare il badge in entrata allontanandosi successivamente dal posto di lavoro senza autoizzazione" si sarebbero procurati "un ingiusto profitto con danno all'ente".  Il danno è stimato in circa 600mila euro. 

A maggio era arrivato il primo licenziamento. "La Regione -si legge in un comunicato- ha deciso di licenziare il dipendente dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali dell’Emilia-Romagna (Ibc) per il quale era stato aperto un procedimento disciplinare – con la sospensione dal servizio e dallo stipendio – subito dopo la messa in onda da parte di ‘Striscia la notizia’ del primo dei due servizi che denunciavano presunti casi di assenteismo all’Istituto, lo scorso 10 aprile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furbetti del cartellino all'Ibc: in 22 verso il processo

BolognaToday è in caricamento