Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

ICI. Ora la riscuote il Comune: approvate le modifiche in Consiglio

Si parla di qualche piccolo vantaggio per il contribuente, ma la pillola resta amara. Versamento mediante modello F24 e anche qui Equitalia resta fuori

Cambiano le modalità di versamento per l’Ici visto che a decorrere dall’1 gennaio 2012 Equitalia S.p.A., nonchè le società per azioni dalla stessa partecipate, cessano di effettuare le attività di riscossione spontanea e coattiva delle entrate, tributarie o patrimoniali, dei comuni, che comuni dovranno effettuare la riscossione spontanea delle proprie entrate tributarie e patrimoniali, e la riscossione coattiva sulla base dell'ingiunzione prevista dal testo unico.

L’APPROVAZIONE IN CONSIGLIO. A Bologna è stata approvata ieri in Consiglio la modifica al regolamento Ici relativo alle modalità di versamento e riscossione coattiva dell'imposta con la seguente delibera: “A seguito delle recenti disposizioni di cui al D.L.70/2011 a decorrere dal 01/01/2012, gli enti locali dovranno effettuare la riscossione volontaria e coattiva delle proprie entrate anche tributarie esclusivamente secondo le modalità ivi indicate; si rende, di conseguenza, necessario aggiornare il vigente "Regolamento per l’applicazione dell'Imposta Comunale sugli Immobili (ICI)" - approvato con deliberazione del Consiglio O.d.G. n.279, pg.n. 179564/2002 del 21/12/2002 e successive modificazioni - per apportarvi alcune modifiche in tema di riscossione dell'imposta, tra cui l'introduzione dell'obbligo di versare l'ICI in acconto ed a saldo esclusivamente mediante modello F24, che semplifica e velocizza l'incasso del tributo, offrendo contestualmente numerosi vantaggi al contribuente.

VANTAGGI PER I CONTRIBUENTI.  Possibilità di azzerare il costo di versamento del tributo (l'F24 non ha costi per il 1. contribuente); possibilità di compensazione del debito ICI con atri crediti (IRPEF, IV A, ...); 2. possibilità di versamento contestuale di ICI e altri tributi ; 3. possibilità di effettuare il versamento anche presso istituti di credito, oltre che 4. negli uffici postali; a tale scopo, appare necessario introdurre le seguenti disposizioni regolamentari (con aggiornamento dell'indice del regolamento): il nuovo art.8 quinquies, in materia di modalità di versamento del tributo ; 1. il nuovo art.8 sexties, in materia di riscossione coattiva del tributo. 2. Dato atto che, ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs. 18.8.2000, n. 267, è stato richiesto e formalmente acquisito agli atti il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile, espresso dal Direttore del Settore Entrate; Visto l'art. 42, comma 2, lettere b) ed f) del D. Lgs. 18/8/2000, n. 267; Su proposta del Settore Entrate, congiuntamente al Capo Dipartimento Risorse Finanziarie; delibera di modificare il "Regolamento per l’applicazione dell'Imposta Comunale sugli 1. Immobili (ICI)", approvato con deliberazione del Consiglio O.d.G. n. 279, pg.n. 179564/2002 del 21/12/2002 e successive modificazioni ed integrazioni, come riportato nell'allegato A, parte integrante e sostanziale del presente atto; di dare atto che il testo integrato e coordinato con le modifiche di cui al punto 2. precedente è quello che risulta nell'allegato B, in atti; 3 di dare atto che le predette modifiche al Regolamento avranno efficacia a decorrere dal 01.01.2012.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ICI. Ora la riscuote il Comune: approvate le modifiche in Consiglio
BolognaToday è in caricamento