Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

'Igor' davanti ai giudici: 'In Spagna da settembre', la pena in Italia si allontana

Il 36enne accetta di essere estradato in Italia, ma prima dovrà molto probabilmente affrontare processo e pena in Spagna, per tre omicidi

Il processo in Italia si allontana, per Norbert Igor Feher. Interrogato in video-conferenza dal giudice Carmen Lamela il 36enne serbo ricercato per almeno cinque omicidi tra Italia e Spagna, e arrestato ieri, ha ricevuto notizia delle accuse a suo carico.

Feher ha accettato di essere estradato in Italia, ma -fa sapere l'agenzia Efe per mezzo di fonti interne al tribunale- prima occorrerà che sconti processo e pena per i delitti commessi in Spagna. Le stesse fonti hanno aggiunto che l'Italia potrebbe richiedere una consegna temporanea del ricercato affinchè possa essere processato anche per i delitti commessi in Italia.

Al giudice Feher Il detenuto, che è stato assistito da un interprete in italiano, avrebbe detto di essere 'in Spagna da settembre, e senza lavoro', affermazione sulla quale dovranno essere condotti accertamenti.

Dopo otto mesi di latitanza 'Igor il russo' è stato arrestato dalla guardia Civil spagnola venerdì mattina, in una zona tra i comuni di Cantavieja e Mirambel, per il quale è fuggito dopo la sparatoria che ha lasciato uccise due guardie civili e un allevatore di bestiame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Igor' davanti ai giudici: 'In Spagna da settembre', la pena in Italia si allontana

BolognaToday è in caricamento