rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Calderara di Reno

Il sindaco che regala libri ai suoi piccoli concittadini per insegnare l'amicizia e l'amore per la natura

Un dono a Natale per "ringraziare tutti i bambini", per la lezione impartita agli adulti durante il covid, e far sì che possano far tesoro delle "grandi storie". Così Giampiero Falzone, sindaco di Calderara, ha iniziato a costruire per i più piccoli cittadini una biblioteca densa di insegnamenti

Ci sono amministrazioni che spingono al rispetto della natura a suon di ordinanze restrittive. C'è chi invece lo fa scuotendo coscienze. Fin dalla tenera età. Per educare all'amore per ciò che ci circonda. Dal prossimo, alla Res pubblica, al creato. Così un sindaco del bolognese, da qualche anno, ha preso l'abitudine di regale ai suoi più piccoli concittadini dei libri. Non letture qualsiasi, ma storie che racchiudono semrpe messaggi profondi. Insegnamenti di vita. Da custodire. Fare propri. Per diventare un domani (anche) cittadini migliori.

Accade a Calderara di Reno. Un dono che - spiega l'amministrazione -  conferma anche l’attenzione e il sentimento di gratitudine nei confronti dei bambini", e come lo scorso anno si è  voluto omaggiarli di un libro "dal grande significato". Si tratta del volume “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, il celebre romanzo di Luis Sepùlveda - portato via dal Covid lo scorso anno -che verrà consegnato nel prossimo fine settimana a 700 bambini  tra i 3 e i 10 anni. All’interno, una dedica scritta e firmata dal Sindaco Giampiero Falzone. Un regalo che ricalca - nelle modalità, nelle intenzioni dell’Amministrazione e negli importanti valori che trasmette - “Il piccolo principe” donato nel 2020, creando con quell’iniziativa una significativa continuità.

Un pensiero partecipe , quello contenuto nella lettera firmata dal primo cittadino, che ritiene i bambini fondamentali nel processo di riappropriazione della normalità dopo la fase più dura dell’emergenza sanitaria e nella dedica lo sottolinea più volte: "I bambini - spiega - ci sono stati da esempio lo scorso anno, nel momento più duro della pandemia, e continuano ad esserlo ora col loro entusiasmo e ottimismo. Il senso civico e la maturità che mostrano sono un quotidiano insegnamento per gli adulti, anche per questo meritano il riconoscimento che diamo loro sotto forma della bellissima favola di Sepùlveda".

“Storia di una gabbianella e di una gatto che le insegnò a volare” fu scritta 25 anni fa, ma contiene insegnamenti e valori più che mai attuali: "La solidarietà - prosegue il primo cittadino -, l’amicizia disinteressata, l’aiuto verso tutti, senza distinzioni. L’integrazione e l’amore incondizionato nei confronti della natura. Questo ci comunica e vorrei che i bambini cogliessero. L’amministrazione comunale di Calderara riserva ai più piccoli investimenti importanti, e questo regalo lo è: nella materialità dell’oggetto che tra qualche giorno consegneremo loro e nell’immaterialità del bagaglio culturale e umano che contiene. Questa mini collana che l’amministrazione ha regalato ai bambini è un dono della comunità intera, orgogliosa di loro, e una speranza di poter tornare tutti presto alla normalità di cui ci stiamo riappropriando, possibilmente col loro atteggiamento. Ho chiesto ai bimbi, l’unica cosa che chiedo loro, di fare tesoro di questo libro, di non arrendersi mai e credere sempre nei sogni, perché come dice il romanzo “vola solo chi osa farlo".

lettera

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco che regala libri ai suoi piccoli concittadini per insegnare l'amicizia e l'amore per la natura

BolognaToday è in caricamento