Cronaca Santo Stefano / Via dell'Osservanza

A Villa Aldini 21 immigrati provenienti da Nigeria, Ciad e Bangladesh

Nuovi arrivi dalla Puglia a Bologna: ieri mattina 21 migranti africani sono stati accolti nella dependance di Villa Aldini. Iniziale disappunto dei residenti sul colle dell'Osservanza, poi "qualcosa è cambiato"

Sono tutti uomini e tutti hanno negli occhi la disperazione: una ventina di immigrati provenienti dall’Africa subsahariana sono giunti ieri mattina a Bologna da Manduria in Puglia e sono stati sistemati a Villa Aldini, nonostante le proteste dei residenti che hanno raccolto 500 firme per bloccare (invano) l’iniziativa umanitaria. "Non sappiamo cosa faremo adesso – dicevano nella loro lingua, tradotta da alcuni interpreti extracomunitari  - Siamo scappati per sopravvivere visto che  in Libia la situazione è impossibile fra sparatorie e bombardamenti. Ma molti di noi sono morti in mare".

I RESIDENTI. Gli abitanti del Colle dell’Osservanza non hanno reagito bene all’arrivo dei 21 profughi ma a detta del coordinatore delle strutture d'accoglienza gestite dal consorzio Indaco Lucio Serio, qualcosa sta cambiando: "Alcuni di loro sono venuti qui e hanno chiesto se possono essere utili. Sanno che i profughi non possono andare a cercare lavoro, e così s'è parlato di tenere in ordine il parco della villa o magari di andare a tagliare l'erba nelle case del quartiere. E' un buon segno, credo che lavorando tutti assieme riusciremo a fare qualcosa di buono e a vincere una scommessa nel segno dell'accoglienza". Per vincere le ultime resistenze, è stato organizzato un incontro pubblico.

CHI SONO. Sono tutti e 21 uomini, di età media fra i 20 e i 30 anni, dieci provengono dalla Nigeria, sette dal Bangladesh, due dalla Sierra Leone, uno dal Ciad e uno dal Ghana e le loro identità sono state registrate dai volontari che gestiranno la struttura di accoglienza e che fanno capo alla cooperativa “Dolce”. Sono arrivati a Bologna accompagnati dai mezzi della Protezione Civile e per restare dovranno rispettare alcune regole, fra cui quella per cui chi lascia la villa per tre giorni perde il posto letto.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Villa Aldini 21 immigrati provenienti da Nigeria, Ciad e Bangladesh
BolognaToday è in caricamento