Cronaca

Imola, compra bici rubata: finisce nei guai per incauto acquisto

Al furto si è risalito dopo la segnalazione di un rivenditore di biciclette, cui un ravennate aveva affidato in conto-vendita il mezzo. Le indagini hanno inchiodato due uomini, acquirente e venditore della bici rubata

Una costosa bicicletta da 2.500 euro, rubata e rivenduta a un prezzo più basso, ha fatto finire nei guai due persone ad Imola. Denunciato per ricettazione il 49enne che ha venduto la bicicletta trafugata, mentre il compratore, un 53enne di Ravenna, risponderà di incauto acquisto.

Al furto si è risalito dopo la segnalazione di un rivenditore di biciclette di Imola, cui il ravennate aveva affidato il costoso messo in conto vendita chiedendo 1.300 euro, un prezzo molto inferiore a quello del reale valore di mercato. Il negoziante, infatti, si è insospettito e ha avvertito i carabinieri, che hanno avviato accertamenti scoprendo che la bicicletta era stata rubata, nell'ottobre 2010, in un esercizio specializzato di Forlì.

Ulteriori indagini hanno portato a identificare anche il quarantanovenne che, secondo la ricostruzione dei militari, aveva venduto la bicicletta per un migliaio di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola, compra bici rubata: finisce nei guai per incauto acquisto

BolognaToday è in caricamento